Giovedì 11 Marzo 2010

Bergamo, sfilano domenica
i carri della Mezzaquaresima

Tempo permettendo, ma le previsioni annunciano sole, domenica Bergamo ospiterà la sfilata dei carri allegorici organizzata dal Ducato di piazza Pontida. La città sarà sostanzialmente chiusa al traffico per permettere lo svolgimento del corteo, che partirà alle 15, mentre alle 18.30 è previsto il «Rasgamént de la Egia», il rogo vero e proprio. Solo in caso di pioggia la manifestazione sarà spostata a domenica 21 marzo.

Sul rogo quest'anno finità l'Atb: ci era già finita nel 1999. I responsabili del sodalizio hanno deciso di bruciare l'Azienda di trasporto pubblico o meglio i suoi autobus. Con una motivazione un po' più specifica dei generali disservizi per cui era stata «incriminata» la prima volta, ovvero quei disagi che gli anziani – il cui peso all'interno della popolazione cittadina è in costante aumento – sono costretti a sopportare nel salire e scendere dai pullman.

Il programma della giornata si annuncia, come al solito, ricco. Si partirà al mattino con la mostra, allestita sotto i portici di piazza Pontida e dedicata ai bozzetti degli studenti della scuola d'arte Fantoni.

Tra le 10 e le 13 è previsto l'ammassamento dei carri - per l'iscrizione alla sfilata termine tassativo giovedì 11 marzo - in piazzale Marconi, quindi, a partire dalle 15, avrà inizio la sfilata lungo un percorso ormai collaudato.

Le strade interessate dalla sfilata
Viale Papa Giovanni XXIII, via Paleocapa, via Quarenghi, via Spaventa, via Tiraboschi, Porta Nuova, piazza Matteotti, via XX Settembre e arrivo in piazza Pontida.
Via XX Settembre è una novità: all'altezza del collegamento con via Tiraboschi ci sarà un'area riservata ai disabili in modo che possano assistere alla sfilata più comodamente.

Attese 40 mila persone
Lo scorso anno andò alla grande: 40 mila persone assiepate lungo l'intero percorso. Facile che quest'anno si replichi.

r.clemente

© riproduzione riservata