Sabato 24 Aprile 2010

«Certe notti», successo al Creberg
Guarda il video dello spettacolo

Tre nomi, una garanzia: Bigonzetti - Ligabue - Davoli. Un trio d'eccezione, inatteso e apparentemente antitetico. Tre maestri d'indiscusso calibro artistico, creatori di tre diverse dimensioni del reale (la danza, la musica e l'immagine) che si fondono in una. Stiamo parlando di Certe notti, la nuova produzione dei tre artisti «emiliani» che è andata in scena venerdì sera al Creberg Teatro.

Contaminazione, sembra essere questa la parola «magica» che accomuna i lavori delle «giovani generazioni produttive». E in Certe notti, la fusione armonica delle arti non viene certo a mancare. I testi del noto cantautore di Correggio, Luciano Ligabue, si sono uniti alle immagini del visual artist Angelo Davoli e alle ricercate coreografie di Mauro Bigonzetti (i costumi sono di Kristopher Millar e Lois Swandale, le luci sono realizzate da Carlo Cerri con la collaborazione di Mariella Burani Fashion Group).

A tutto ciò si aggiunga chi di questa soluzione alchemica è l'elemento reattivo e catalizzatore: la compagnia Ater Balletto di Reggio Emilia. Istituzione-colosso per la produzione e la distribuzione di spettacoli di danza in Italia, nonché la prima realtà stabile di balletto al di fuori delle Fondazioni liriche, l'Ater Balletto di Reggio Emilia vanta ormai a livello internazionale riconoscimenti straordinari insieme al suo coreografo principale, lo stesso Bigonzetti.
Guarda il video dello spettacolo

k.manenti

© riproduzione riservata