Mercoledì 26 Maggio 2010

In 60 anche dalla Svizzera
alle selezioni dello Zecchino d'Oro

Erano 45 i bergamaschi fra i 60 bambini che hanno partecipato alle selezioni organizzate per trovare i piccoli interpreti della 53ª edizione dello Zecchino d'oro: all'appuntamento, all'oratorio di Longuelo a Bergamo, sono arrivati poi anche alcuni aspiranti da Lecco, dalla Brianza e perfino dalla Svizzera. Dodici di loro sono stati selezionati dall'organizzazione dell'Antoniano per il passaggio successivo della selezione lombarda, ma i loro nomi sono letteralmente «top secret». Le audizioni si sono svolte a porte chiuse.

La tappa di Bergamo faceva  parte degli appuntamenti previsti in Lombardia (dal 26 al 30 maggio): le audizioni proseguiranno giovedì 27 maggio a Milano (parrocchia di San Vincenzo in Prato, via Daniele Crespi 6) e sabato 29 maggio a Lodi (nella sede della Banca Popolare di Lodi, in via Polenghi Lombardo 14).

Proprio a Lodi si decideranno le sorti di tutti coloro che sono stati selezionati nelle varie tappe lombarde e verranno scelti i 12 che andranno alla selezione nazionale che è prevista a settembre a Bologna. Qui verranno scelti i protagonisti della prossima edizione della celebre gara canora, in onda a novembre su Raiuno.

Le selezioni dello Zecchino d'oro - a Bergamo come nel resto della Lombardia - erano riservate ai bambini dai 3 ai 10 anni (più precisamente che non abbiano compiuto gli 11 anni al 30 novembre 2010). Ognuno dei piccoli ha proposto l'esecuzione, con accompagnamento al pianoforte, di uno dei successi dello Zecchino d'oro dalla trentesima alla cinquantaduesima edizione (dal 1987 al 2009), scelto a piacere.

E la scelta dei bambini alla selezione di Bergamo è caduta nella stragrande maggioranza dei casi sulla recente canzone «Le piccole cose belle», sull'intramontabile «Il coccodrillo come fa» e su «La lumaca Elisabetta». La commissione era formata da rappresentanti dell'Antoniano di Bologna.

Nessuno dei piccoli aspiranti è comunque tornato a casa a mani vuote: ai bimbi è stato consegnato un attestato di partecipazione con il logo dello Zecchino, una borsa con un cd musicale per potersi esercitare e un set di pennarelli. I disegni fatti dai piccoli a Longuelo sono stati raccolti e dovrebbero essere messi in mostra nell'ambito delle iniziative dell'Antoniano.

Per altre informazioni e curiosità: www.selezionizecchinodoro.it.

r.clemente

© riproduzione riservata