Martedì 14 Dicembre 2010

Telethon arriva a Bergamo
Il 16 spettacolo al Creberg Teatro

Sulla locandina lo slogan è decisamente eloquente, una frase di Madre Teresa di Calcutta: «Amiamo? non nelle grandi, ma nelle piccole cose fatte con grande amore. C'è tanto amore in tutti noi, non dobbiamo temere di manifestarlo». Telethon a Bergamo si presenta così, con il consueto proposito solidalistico, a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche, e con una serata di spettacolo organizzata il 16 dicembre al Creberg Teatro.

Se ne occupa come al solito la Bnl, in collaborazione con tanti sponsor e con il patrocinio del Comune di Bergamo. La direzione artistica della serata è stata affidata al musicista e chitarrista bergamasco Fabrizio Frigeni. Lo spettacolo inizia alle 20.30, l'ingresso è di 10 euro. I biglietti sono in prevendita presso la Banca nazionale del lavoro in via Palma il Vecchio 4 (tel. 035-2652684). Conducono la serata Omar Fantini (Nonno Anselmo di Colorado Cafè) e Paolo Casiraghi (Suor Nausica, nel medesimo programma).

Tutti i musicisti e cantanti invitati si esibiscono accompagnati da una band di musicisti professionisti, capitanata dal direttore artistico Frigeni. Il cast è ricco e allargabile ad altre partecipazioni. Sono in corso contatti con Roby Facchinetti dei Pooh e Valerio Scanu.Intanto ha garantito la sua presenza Giusy Ferreri, accompagnata da Frigeni alla chitarra. I due hanno collaborato durante l'ultima tournée della cantante, che si sta preparando a Sanremo e a un nuovo album. Anche Laura Bono ha scelto di esserci: nel 2005 ha vinto Sanremo fra i «giovani». Pure da X Factor viene Silver, una nostra gloria che si sta facendo strada. Tra gli ospiti c'è anche Morris Albert, quello di Feelings, sempre attivo dove il richiamo è di natura benefica.

È piuttosto forte in cartellone anche la compagine bergamasca: si va da Alberto Carrara a P. Lion, glorie della disco dance, da Peter Barcella, campione della canzone pop in dialetto, a Dr.Faust, vecchio bluesman, in bilico tra Dylan e i classici di Chicago. Tra gli artisti locali va segnalata anche la presenza del gruppo Isabelle Urla di Ricky Anelli, già concorrente a Sanremo nella categoria «giovani». In cartellone anche una sezione classica con Cesare Zanetti e i fratelli Trivella (violino solista e pianoforte a quattro mani), e il Pass Part 2 con Fabrizio Frigeni e Davide Rossi, chitarra elettrica
e piano al servizio di un repertorio rigorosamente colto. Una segnalazione
la merita Sagi Rei, artista israeliano, residente in città da tempo: ha
una discografia molto interessante; nell'occasione presenta dal vivo il
nuovo album, dedicato alle canzoni di Michael Jackson.

In allegato anche il programma di tutte le iniziative previste il 17 e 18 dicembre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata