Mercoledì 27 Aprile 2011

«Made in Italy» in scena giovedì
«Altri percorsi» chiude la stagione

Chiude in bellezza l'edizione 2011 di «Altri percorsi», la rassegna di teatro contemporaneo del Teatro Donizetti che quest'anno è andata a comporre il programma de «La casa delle arti» al Teatro Sociale.

L'ultimo appuntamento al Sociale è per giovedì  sera, con una delle giovani compagnie più stimolanti: si tratta di Babilonia Teatri, nello spettacolo che tre anni fa ha imposto il gruppo veronese all'attenzione generale: il caustico «Made in Italy», già premiato con il Premio Scenario e la «nomination» al Premio Ubu, uno degli spettacoli-simbolo della nuova generazione del teatro italiano.

«Made in Italy» è un beffardo e furioso attraversamento di luoghi comuni, buonismi e perbenismi, ipocrisie e piccolezze, sciocchezze da gossip, cronaca nera e slogan. È una sorta di flusso ininterrotto, senza una storia: è come se la scena divorasse disordinatamente frammenti di un discorso comune ridotto a marmellata mediatica.

 Lo spettacolo testimonia uno stile povero, irriverente e provocatorio, che macera e rigetta luoghi comuni, icone, pregiudizi, immagini e messaggi dell'ordinaria quotidianità. Valeria Raimondi ed Enrico Castellani (nella scena di Gianni Volpe, con i costumi di Franca Piccoli, luci e audio di Giovanni Marocco, Nicola Fasoli e Marco Spagnolli) affondano il bisturi nel nostro «made in Italy» d'ogni giorno, a partire dal sazio e arrabbiato nord-est.
In realtà il nord-est dei Babilonia Teatri va oltre il puro riferimento geografico, sociale e di costume.

Lo spettacolo inizia alle 21, euro 15,40/12,10.
Info: www.teatrodonizetti.it, tel. 035-4160678.

a.ceresoli

© riproduzione riservata