Martedì 30 Agosto 2011

La «Salvaguardia del Creato»
Appuntamenti fino al 4 ottobre

Il Centro Diocesano di Pastorale Sociale della Diocesi di Bergamo, in occasione della 6° Giornata per la Salvaguardia del Creato della Chiesa italiana, propone per il quinto anno consecutivo il progetto «Fermiamoci nella Creazione», un tempo per pregare, riflettere, formare nuove coscienze, costruire nuove e solide alleanze sociali, protese alla tutela dell'ambiente attraverso l'acquisizione di nuovi stili di vita.

Il tutto attraverso liturgie, escursioni, mostre, attività sia di carattere strettamente religioso che di valorizzazione delle bellezze e del patrimonio paesaggistico del territorio provinciale. Tali eventi si dipaneranno tra il 1° settembre e il 4 ottobre ricorrenza della Festa di San Francesco Patrono non solo d'Italia ma anche dei cultori dell'ecologia.

Il calendario si presenta molto fitto. Domenica 4, il vescovo emerito di Grajù (Brasile) Serafino Spreafico presiederà la S. Messa all'aperto nel Parco dei Colli. La Messa, così come gli altri appuntamenti, in linea con il tema indicato dalla CEI (In una terra ospitale educhiamo all'accoglienza) vedrà la partecipazione anche di diverse comunità di migranti che vivono in città, alle quali quotidianamente si dedica la nostra Chiesa.

Seguiranno poi appuntamenti ormai apprezzati come «Altari fioriti» in cui fioristi dell'Ascom addobberanno sette altari in città valorizzando sia il patrimonio artistico che indirizzando l'arte floreale al servizio della liturgia e della contemplazione attraverso uno stile sobrio e aderente al tempo e ai colori dell'anno liturgico. Si rivivrà la liturgia ecumenica, che si svolgerà nella Chiesa di S. Fermo in Bergamo. Si ritroveranno Evangelici Valdesi, Ortodossi Romeni, Ucraini della Chiesa Cattolica, Cattolici per continuare quel dialogo intrapreso da diversi anni in città anche sul tema della fratellanza universale dei popoli. Diversi i momenti in cui i cittadini sono invitati a comportamenti sostenibili.

L'adesione alla settimana della mobilità sostenibile europea ha permesso una collaborazione con le aziende del trasporto cittadino Atb e Teb. Si propongono sistemi sostenibili di mobilità attraverso il car pooling (Coperativa la Ringhiera) e l'utilizzo della bicicletta con il supporto dell'A.Ri.Bi. (Associazione del Rilancio della Bicicletta). Domenica 17 settembre una giornata di riflessione sull'economia di relazione in Valle Imagna: a Corna Imagna si parlerà di sostenibilità, di Distretto di Economia Solidale (DES) e di Mercato e Cittadinanza e non solo: nel pomeriggio una camminata gastronomica condurrà i partecipanti tra i saperi e i sapori della Valle Imagna.

Quest'anno sarà coinvolto inoltre il PAE, il Parco Agricolo Ecologico dei comuni di Bergamo e di Stezzano con la sua festa annuale tra il 23 e il 25 settembre: laboratori del gusto, didattici e incontri con autori per far conoscere il Parco Agricolo della nostra città. Altro appuntamento atteso dalla cittadinanza è quello che si svolgerà domenica 25 sul Sagrato della Chiesa di S. Bartolomeo al Sentierone. Dalla Mattina la Mostra fotografica di Altari fioriti nella tenda Gialla, nel primo pomeriggio, i bambini potranno fermarsi a giocare nello stand delle fattorie didattiche della Coldiretti mentre alle 17.45 si potranno ascoltare letture e brani musicali eseguiti dal Premiato Corpo Musicale Pietro Pelliccioli di Ranica.

Non mancheranno i momenti di formazione e dibattito. Il primo di questi appuntamenti la formazione di sacerdoti ed operatori che si terrà il 29 settembre sul tema «Nella Creazione sentirsi custodi gli uni degli altri», in cui interverranno il Prof. Michele Brunelli docente di Storia dei Paesi Afro?asiatici dell'Università degli Studi di Bergamo e don Stefano Stefano Cucchetti docente di Morale Sociale e Bioetica della Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale). Chiuderà la serie di appuntamenti la Camminata «Pellegrini per la verità, pellegrini per la pace» che si terrà dalla Chiesetta del Catremario a Brembilla verso S. Antonio Abbandonato. In collaborazione con la La Parrocchia di Brembilla e il Celim di Bergamo si potranno ascoltare prima della Messa testimonianze sulla sobrietà.

«Occorre ? osserva don Francesco Poli, direttore del CDPS ? continuare a proporre i temi ambientali non solo alle Parrocchie in modo che la pastorale ci conduca come cristiani ad una riflessione morale sui nostri comportamenti, ma attraverso di essi… percorrere tutte le piste riguardo ad alleanze tra le diverse realtà sociali della nostra terra affinché si rafforzino quei cammini intrapresi e si inneschino processi virtuosi per un vero cambiamento, uscendo come spesso accade da ogni forma di slogan fine a se stesso, rifuggendo dall'ecologia come un altro tema da cui trarre profitti e incanalare così la questione ambientale come ricorda Benedetto XVI nell'ambito della giustizia». Aggiunge Renato Romano uno dei responsabili del Progetto «Dopo diversi anni che stiamo lavorando su tutto il territorio provinciale ci accorgiamo che molte sono le risposte positive che ci arrivano da associazioni di categoria, associazioni varie, comitati genitori, scuole, artisti, ecc. soprattutto quando quanto si propone investe personalmente l'uomo. Notiamo che quando egli si sente partecipe di un progetto tende ad uscire da quelle forme di egoismo della società dell'usa e getta e inquino in cui viviamo. Quando ci si sente inseriti in una fitta rete di relazioni non solo nella vita di ogni giorno, ma in una relazione con il passato e soprattutto con il futuro, soltanto allora ci si incammina ? come sta accadendo a Bergamo ? verso la scoperta di una vocazione personale per il rispetto dell'ambiente».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata