Sabato 24 Settembre 2011

Mappe tattili e pietre sonore
all'Orto Botanico di Città Alta

Dieci mappe tattili visive dedicate all'evoluzione delle piante, realizzate in italiano, inglese e braille sono state installate all'Orto Botanico. L'iniziativa, realizzata grazie alla collaborazione della sezione di Bergamo dell'Unione italiana ciechi ed ipovedenti, rientra nel progetto sostenuto da Regione Lombardia e Fondazione Cariplo Educare alla Scienza e alla Tecnologia.

I pannelli, collocati sulla scaletta di Colle Aperto che porta all'entrata dell'Orto Botanico, rappresentano un valore aggiunto non solo per i non vedenti, che si avvarranno di un ausilio ulteriore, ma anche per chi vuole sperimentare le sensazioni tattili. Altra novità, “Audiorama”, “pietre sonore” dislocate lungo il percorso che grazie ai sensori di presenza entrano in funzione con musiche di sottofondo e letture di testi poetici legati al mondo botanico.

Tra gli autori Leopardi, D'Annunzio, Prevert, Wuang Ja Pung, Brecht e Calvino. Ultima new entry, le audioguide, che saranno messe a disposizione dal guardiano dell'orto gratuitamente. Un sistema semplice e comodo per una visita guidata autonoma. per ora è disponibile in lingua italiana, ma a breve sarà distribuita anche in lingua inglese, visto che il 30% degli utenti dell'orto botanico è di origine straniera.

L'audioguida nasce dal laboratorio “Valorizzazione di habitat umano: l'Orto botanico di Bergamo come risorsa turistica” a cura dell'Università di Bergamo. Domenica, alle ore 16 è prevista una visita guidata.

e.roncalli

© riproduzione riservata