Riscoprire il piacere di educare
Finesettimana con «Edufest»

Anche quest'anno l'Animazione Cristiana della Scuola e la Diocesi, in collaborazione con la Fondazione Adriano Bernareggi e d'intesa con l'Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo, promuovono con «Edufest» una serie di percorsi educativi nel mondo della scuola.

Riscoprire il piacere di educare Finesettimana con «Edufest»

Anche quest'anno l'Animazione Cristiana della Scuola e la Diocesi, in collaborazione con la Fondazione Adriano Bernareggi e d'intesa con l'Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo, promuovono con «Edufest» una serie di percorsi educativi nel mondo della scuola.

Sono percorsi che si inseriscono nel Programma Pastorale della Diocesi di Bergamo e sviluppano una riflessione sugli orientamenti pastorali per il decennio 2010 - 2020 "Educare alla vita buona del Vangelo" della Conferenza Episcopale Italiana coinvolgendo i vari soggetti impegnati nell'azione educativa della scuola: la famiglia, i docenti e i dirigenti, gli studenti, la comunità cristiana e il territorio con le varie agenzie educative.

E' senz'altro un'occasione per riscoprire che l'educazione non è solo fatica e grande responsabilità ma è anche una festa che ci porta a riconoscere il piacere dell'educare. Vuole essere inoltre una sfida culturale e un segno dei tempi, ma prima ancora una dimensione costitutiva e permanente della missione di rendere Dio presente in questo mondo e far sì che ogni uomo possa incontrarlo, scoprendo la forza trasformante del suo amore e della sua verità, in una vita nuova caratterizzata da tutto ciò che è bello, buono e vero.

Infatti, per la crescita integrale della persona, l'educazione cristiana si offre come patrimonio di tutti, finalizzato al bene comune perché le virtù umane e quelle cristiane non appartengono ad ambiti separati ma si integrano.
La famiglia pur essendo sempre la prima ed indispensabile comunità educante ha necessità di essere sostenuta e resa protagonista dell'educazione a beneficio dell'intera comunità.

Per i genitori, l'educazione è un dovere essenziale, perché connesso alla trasmissione della vita; originale e primario rispetto al compito educativo di altri soggetti; insostituibile e inalienabile, nel senso che non può essere delegato né surrogato. Sappiamo che oggi educare in famiglia è diventato difficile. Padri e madri faticano a proporre con passione ragioni profonde per vivere e, soprattutto, a dire dei "no" con l'autorevolezza necessaria.
Indispensabile diventa allora ritrovare la virtù della fortezza nell'assumere e sostenere decisioni fondamentali, pur nella consapevolezza che altri soggetti dispongono di mezzi potenti, in grado di esercitare un'influenza penetrante nei confronti dei giovani.

Infine non bisogna mai dimenticare che la complessità dell'azione educativa sollecita tutti ad adoperarsi in ogni modo e secondo le proprie competenze affinché si realizzi un'alleanza educativa fra tutti coloro che hanno questa responsabilità sia nella vita sociale che nell'ambito ecclesiale.

Di seguito i tre prossimi eventi :

* venerdì 7 ottobre - ore 20,30 - Convegno sul tema "Educare alla vita buona del Vangelo" presso il Cineteatro Oratorio di Colognola in Bergamo. Relatore il prof. Dario Nicoli;

* sabato 8 ottobre - ore 9,30 - “La figura di Maria Elisabetta Mazza” presso la Casa Maria Elisabetta Mazza di Via Nullo, 48 in presenza del nostro Vescovo. Workshop delle Associazioni e presentazione del loro programma;

* Domenica 9 ottobre – ore 11,30 – S. Messa – Giornata Parrocchiale per la Scuola presso la Chiesa Parrocchiale di Colognola in Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA