Lunedì 23 Gennaio 2012

Federico Martello a New York
Il 23 febbraio sarà al Galà Italia

Continua oltreoceano l'esperienza del trentenne cantante bergamasco Federico Martello, protagonista negli ultimi 4 anni di svariate partecipazioni e vittorie di festivals nazionali ed internazionali, tra i quali val la pena ricordare Saint Vincent, Castrocaro, il Festival della Canzone Italiana di New York, Io canto, Canta Ticino etc.

Grande era il suo desiderio di partecipare al contest Sanremo Social, ma il tanto discusso regolamento ha limitato l'iscrizione agli under 29. Federico sarà per i prossimi 40 giorni a New York e negli States ospite e protagonista di svariati eventi, non solo musicali. Grande emozione nella serata del 21 Gennaio al The Grand Prospect Hall di Brooklyn, un teatro hall da 2000 posti, a cui era presente come ospite internazionale del Festival of Songs USA, diretto da Silvana Romania di Radio ICN. Il pubblico in sala lo ha accolto con calore e lo ha omaggiato con applausi a scena aperta e alzandosi in piedi al termine dell'esibizione. Racconta di quanto si sia sentito coccolato, nello scendere da quel palco e stringere centinaia di mani e salutarli affettuosamente.

La notizia dell'evento era pubblicata anche sul New York Daily News. Per il 25 Gennaio è atteso il verdetto finale della Giuria del contest internazionale Pocket Songs di New York, a cui Federico ha partecipato, unico italiano, con tre canzoni, Ama Credi e Vai, Adagio e Caruso, portando tutte e tre le canzoni al top della classifica di gradimento del pubblico, per la quasi totalità statunitense. Proseguirà poi con altri show in Ohio e New Jersey. Ma non solo. New York, famosa per essere una delle capitali della moda, ospiterà dal 17 al 19 febbraio la Couture Fashion Week, in cui i migliori stilisti emergenti internazionali e statunitensi presenteranno ad un pubblico di Vip, stampa e appassionati di haute couture le loro collezioni di abiti e accessori di alta moda.

Federico accompagnerà con la sua incredibile voce la sfilata di uno di questi stilisti, nell'elegante cornice del lussuoso Waldorf Astoria Hotel di Manhattan. Il 23 Febbraio sarà ospite al 27esimo Gala Italia, organizzato dall'Italian Wine & Food Institute di New York, manifestazione che si tiene al prestigioso Marriott Marquis Hotel, a cui partecipa il meglio del Bel Paese, rappresentato da note case vitivinicole, ristoranti, aziende alimentari,di moda e design. Inoltre, parteciperà al Tour “Le Voci del Futuro” con i piccoli talenti di Ti Lascio Una Canzone, Rai1, di Antonella Clerici a Chicago il 24 Febbraio, al FoxWooods in Connecticut per due spettacoli il 25 Febbraio, e infine al Trump Taj Mahal di Atlantic City.

Appuntamenti molto importanti, e altri ancora da definire, che sono orgoglio per un ragazzo che si sta facendo strada nel difficile campo musicale, che ci rendono orgogliosi di avere nella nostra terra un così stimato talento, soprattutto all'estero. Lavora a testa bassa e con umiltà, non a caso, come riporta anche il NYDailyNews, è stato descritto in questo modo: “Gambe, per muovere pochi passi, ostacolo più per gli stolti che non per sé. Voce, unica, calda e rassicurante. Cuore per cantare alla Vita. Anima per arrivare alla gente. Umiltà per non rassegnarsi mai.” Tanti sogni in quella valigia per l'America, e al ritorno la sua speranza che anche Bergamo e l'Italia possano dare spazio alla sua voce, perché non c'è niente di più bello del calore della propria terra e della propria gente.

a.ceresoli

© riproduzione riservata