Mercoledì 16 Maggio 2012

Gamec, la notte dei musei
porte aperte gratis il 19 maggio

Anche quest'anno la GAMeC aderisce a La Notte dei Musei, l'evento europeo che apre gratuitamente le porte di musei e aree archeologiche in orario serale e notturno, permettendo un'emozionante e insolita fruizione del patrimonio artistico italiano per tutti coloro che non riescono a farlo nei consueti orari di visita. Questo il programma per l'edizione 2012

MOSTRA ARTE POVERA IN CITTA'
Apertura straordinaria delle sedi fino a mezzanotte. Ingresso gratuito

Sedi mostra
Chiostro di Sant'Agostino • Porta San Giacomo • Palazzo della Ragione, loggiato • Palazzo del Podestà – Sala Giuristi • Ex Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti • Chiostro di San Francesco

Un'occasione unica per visitare la grande mostra che ha come fulcro il movimento nato nel 1967 con gli artisti Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini, Pino Pascali, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini, Gilberto Zorio e che accoglie opere e installazioni in alcuni dei luoghi più rappresentativi di Città Alta. Un percorso espositivo che offre una lettura inusuale e sorprendente sia del linguaggio visivo sia del contesto urbano.

Laboratorio didattico gratuito per bambini
Ore 20.30 / Palazzo del Podestà – Sala Giuristi
Piazza Vecchia, Città Alta - Bergamo
Anahì Gendler, mediatrice museale della GAMeC, condurrà i bambini alla scoperta dell'Arte Povera nella Sala dei Giuristi, in un intreccio magico tra narrazione, animazione e laboratorio creativo. La strana casa di Mario Merz, le figure evanescenti di Marisa Merz, il mistero del pianto di un bambino dietro un paravento di Calzolari, i bachi da setola di Pascali - per nulla pericolosi - e altri oggetti misteriosi saranno elementi del palcoscenico fantastico di questa esperienza, riservata ai bambini dai 5 agli 11 anni. Il laboratorio è aperto a un massimo di 20 bambini. Prenotazione obbligatoria.

GAMeC – COLLEZIONE PERMANENTE
Apertura straordinaria fino a mezzanotte - Ingresso gratuito
Via San Tomaso, 53 - Bergamo

La Collezione Permanente della GAMeC vanta numerosi capolavori di arte moderna (tra le altre, opere di Balla, Boccioni, de Chirico, Kandinskij, Morandi); sculture, dipinti, disegni e incisioni di Giacomo Manzù; dipinti che fanno il punto sull'arte europea tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta, con particolare riferimento ai maestri dell'Informale (tra loro Burri, Fautrier, Hartung) e opere di artisti contemporanei tra cui Cattelan, Cucchi, Xhafa.

Prenotazioni e informazioni - telefono +39035.270272 int.424 Email: [email protected]

m.sanfilippo

© riproduzione riservata