La Biblioteca Impastato cerca libri
Il 29 settembre l'inaugurazione

Un appello per raccogliere libri per la nuova biblioteca di Colognola. A farlo è l'Associazione culturale Rosa Bianca che ha lanciato un appello per la donazione di libri alla Biblioteca popolare Peppino Impastato che verrà inaugurata il 29 settembre.

La Biblioteca Impastato cerca libri Il 29 settembre l'inaugurazione

Un appello per raccogliere libri per la nuova biblioteca di Colognola. A farlo è l'Associazione culturale Rosa Bianca che ha lanciato un appello per la donazione di libri alla Biblioteca popolare Peppino Impastato che verrà inaugurata il 29 settembre nel quartiere di Colognola a Bergamo.

Il progetto della biblioteca popolare è nato a seguito della rimozione della targa in onore di Peppino Impastato dalla biblioteca comunale di Ponteranica. Un gruppo numeroso di ragazzi e ragazze ha così deciso di aprire uno spazio dove poter fare cultura e antimafia sociale. «Il nostro non è un atto simbolico - ha dichiarato Ettore Trozzi, coordinatore dell'Associazione culturale Rosa Bianca -. Non vogliamo sopperire alla mancanza di una biblioteca intestata a Peppino. Vogliamo invece far rivivere le sue idee nel nostro progetto che dovrà diventare un presidio di democrazia, di antimafia sociale, dove chi ha sete di conoscenza verrà sempre accolto a braccia aperte».

Nello spazio della Biblioteca popolare, oltre ai normali servizi di una biblioteca, si effettueranno anche cineforum, corsi e mostre. L'obiettivo degli organizzatori è infatti quello di creare uno spazio di aggregazione dove si sperimenti una condotta culturale che ponga le sue basi nell'antimafia, nella pluralità, nella libertà, nell'antirazzismo e nella democrazia. «Molte ragazze e molti ragazzi hanno, come Peppino, deciso di fare una scelta di parte aprendo questa biblioteca - ha continuato Ettore Trozzi -. Peppino, infatti, con il collettivo ‘Musica e cultura' prima e con ‘Radio aut' dopo ci ha tracciato una linea da seguire, una sorta di programma dell'antimafia che vede nelle ‘lotte sociali' una strada fondamentale per sconfiggere il potere mafioso».

L'associazione chiede un contributo attraverso la donazione di testi di qualsiasi genere a tutti quei cittadini e quelle realtà (associazioni, enti, giornali, case editrici, partiti) che credano nella promozione dei valori dell'antimafia e della cultura. I libri possono essere inviati per posta o portati di persona al seguente indirizzo: Progetto Biblioteca Popolare Peppino Impastato c/o ARCI Bergamo – Associazione di promozione sociale Via Quarenghi, 34 – 24122 Bergamo.
Per maggiori informazioni si può contattare l'indirizzo e-mail [email protected]

© RIPRODUZIONE RISERVATA