Galà di solidarietà con applausi
Canzoni e risate al Donizetti

Il Donizetti è rimasto stregato: giovedì sera grandi artisti italiani in occasione del 5° Galà della solidarietà organizzato dalla fondazione Nepios per ricavare fondi da destinare alla ricerca per le patologie infantili. Successo enorme. Ecco i video

Galà di solidarietà con applausi Canzoni e risate al Donizetti

Il Donizetti è rimasto stregato. Sul palco del teatro cittadino si sono esibiti giovedì sera grandi artisti italiani in occasione del 5° Galà della solidarietà organizzato dalla fondazione Nepios per ricavare fondi da destinare alla ricerca per le patologie infantili e il successo è stato enorme.

Platea delle grandi occasioni, esaurita in ogni ordine di posto e composta da tanti volti noti: dal sindaco Franco Tentorio in prima fila al prefetto Camillo Andreana.

Ad aprire la serata è stato il «Coro dei Mitici» composto da 35 applauditissime bambine che hanno fatto da damigelle per tutta la serata. Poi ecco Pippo Baudo, presentatore d'eccezione, che è salito sul palco e ha salutato con amore il pubblico del Donizetti. Serena Autieri lo ha accompagnato nella conduzione per tutta la serata.

Il primo artista a salire sul palco è stato Mario Biondi insieme a Sagi Rei: i due hanno interpretato Due e Shine On, successi degli ultimi due album del cantautore catanese. Dopo di lui ecco la voce della giovane Chiara Canzian accompagnata dal quartetto d'archi Alchimia con Scrivi d'oro.

Dalla musica alle risate con un Massimo Boldi in grande spolvero che a suon di battute stile Derby ha divertito tutta la platea. Standing ovation poi per Gigi D'Alessio. Poi il direttore artistico della serata, Roby Facchinetti, che ha emozionato il suo pubblico e ha detto: «Siamo davvero contenti per il successo di questa sera. Abbiamo trovato tante persone generose». Dopo di lui Mara Azzi, direttore dell'Asl di Bergamo, che si è soffermata sull'importanza dei progetti Nepios insieme al sindaco Franco Tentorio, che ha osservato: «Abbiamo messo a disposizione il posto migliore della città per un evento eccezionale».

Enzo Iacchetti con la sua irriverenza è tornato a far ridere di gusto il pubblico prima della grande voce di Al Bano. In chiusura tutti gli applausi sono andati alla presidente di Nepios Tullia Vecchi, che, emozionata, ha salutato la platea: «Vedere così tanto affetto intorno a noi fa sempre tanto piacere, è un orgoglio: un sincero grazie a chi ci sostiene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA