Domenica 27 Gennaio 2013

Il Galà di Orobie Fil Festival:
ecco tutti i premi assegnati

Con il Gran Galà della Montagna si è conclusa al Centro Congressi Giovanni XXIII la settima edizione di OFF – Orobie Film Festival – Festival Internazionale del Documentario di Montagna e del Film a Soggetto, organizzato dall'Associazione Montagna Italia e da Teamitalia.

Al termine di otto serate di proiezioni la giuria, composta da Piero Carlesi, Antonio Salvi e Giovanni Verga, ha selezionato i film vincitori di questa edizione.

Per quanto riguarda il concorso cinematografico, la giura ha premiato i seguenti film: “Guardiano di stelle” di Pino Brambilla per la sezione di “Orobie e Montagne di Lombardia”; “Tsamin Francoprovensal” di Elisa Nicoli per la sezione di “Paesaggi d'Italia”; “Il canto delle cicale” di Elda Saccani per la sezione “Agricoltura di montagna” e “Simone Moro in Exposed to dreams” di Marianna Zanatta ed Alessandro Filippini per la sezione di “Terre Alte del Mondo”.

La giuria ha poi voluto assegnare una menzione speciale al film “Il dritto e il rovescio” di Alberto Sciamplicotti per la sezione “Terre Alte del Mondo”.

Il Premio della Giuria, infine, è stato conferito a “Sweden” di Oliver Goetzl.

Per quanto riguarda il concorso fotografico, la giuria, presieduta da Piero Gritti, ha voluto premiare le seguenti fotografie (che sono state proiettate ogni sera prima delle proiezioni): “Alba al Polzone- Presolana” di Claudio Ranza per la sezione “Orobie e Montagne di Lombardia”; “Metallo fuso” di Giordano Bertocchi per la sezione “Paesaggi d'Italia” e “Cile - Torri del Paine - Natura Libera” di Luciano Covolo per la sezione “ Terre Alte del Mondo”.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 27 gennaio

r.clemente

© riproduzione riservata