Mercoledì 09 Ottobre 2013

Il «Nobel» per il bosone di Higgs
La Giannotti a BergamoScienza

Fabiola Gianotti, fisica del «Cern» di Ginevra, a capo dell'esperimento «Atlas» che ha portato alla dimostrazione dell'esistenza del bosone di Higgs, valso l'8 ottobre il Nobel per la Fisica al suo scopritore, sarà ospite a BergamoScienza sabato 12 ottobre alle 18.30 al Teatro Sociale di Città Alta.

Come tutti gli appuntamenti della manifestazione, anche questa conferenza sarà gratuita. La prenotazione è obbligatoria sul sito www.bergamoscienza.it 

Nell'ambito dell'XI edizione di BergamoScienza, dunque, la fisica Fabiola Gianotti terrà la conferenza su«Il bosone di Higgs e la nostra vita». Gianotti ha coordinato l'esperimento ATLAS al Large Hadron Collider (LHC) del CERN, uno dei progetti scientifici più complessi di tutti i tempi, cui partecipano 3000 scienziati di 38 paesi.
Nel 2012 ha annunciato la scoperta del bosone di Higgs, presentando i risultati delle ricerche su questa particella.

BergamoScienza propone più di 200 eventi tra conferenze, spettacoli, concerti, mostre, con grandi nomi della scienza, che animeranno la città fino al 20 ottobre. Laboratori scientifici anche per i più piccoli. Tra gli ospiti: i Premi Nobel per la Fisica Claude Cohen-Tannoudji (1997) e Frank Wilczek (2004) e per la Medicina e Fisiologia Jack W. Szoztak (2009); gli studiosi del MIT di Boston Federico Casalegno e Carlo Ratti; la ricercatrice Elena Cattaneo; il fisico John Pendry; l'esperto di neuroetica Neil Levy; il neuroeconomista George Lowenstein; il filosofo della scienza Samir Okasha; l'esperto di strategia climatica Jørgen Randers; la geofisica Maria Zuber. Novità di quest'anno è il sodalizio con il World Science Festival di New York; il suo fondatore e direttore, il fisico Brian Greene, sarà in videoconferenza in diretta da Amsterdam.

Tutte le iniziative sono gratuite e aperte al pubblico fino ad esaurimento posti. Programma e prenotazioni: www.bergamoscienza.it

a.ceresoli

© riproduzione riservata