Mercoledì 16 Ottobre 2013

Ha bisogno di soldi per il film
Paladini usa il crowdfunding

«Border Queen», l'episodio pilota di una nuova serie televisiva inventata da Fabio Paladini, un giovane regista di Castro, ha le gambe per camminare. Sono scaduti infatti i termini per il «crowdfunding» lanciato attraverso la piattaforma web Mobcaster con la formula del «tutto o niente» che non lasciava spazio a tentennamenti: se non raggiungevano almeno 12 mila dollari, il progetto non avrebbe ricevuto nulla.

Ebbene, grazie a uno scatto finale (il giorno prima della scadenza la raccolta era arrivata al 92% del budget), il contatore ha toccato quota 12.061 dollari, cifra che sarà così a disposizione di Paladini e dei suoi collaboratori per completare la realizzazione della prima puntata di «Border Queen».

L'idea del trentunenne di Castro e del co-regista sardo Stefano Nurra è stata quella di girare l'episodio pilota di «Border Queen» a Edimburgo in primavera coinvolgendo più di settanta persone, tra attori e tecnici, per proporre alle televisioni del mercato internazionale una nuova serie televisiva in lingua inglese. Prima però era necessario raccogliere i fondi necessari per la post produzione e per questa ragione Paladini aveva deciso di affidarsi al «crowdfunding».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 16 ottobre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata