Mercoledì 16 Ottobre 2013

Marco Ruggeri in Sant'Alessandro
Musiche di Mayr e Padre Davide

Venerdì 18 ottobre,  alle ore 21, nella Chiesa di  S.Alessandro della Croce, si terrà il concerto dal titolo «Maestro versus Allievo», quarto appuntamento del Festival Organistico Internazionale «Città di Bergamo» con la partecipazione di Marco Ruggeri in occasione dei 250 anni della nascita di Giovanni Simone Mayr e i 150 anni della morte di Padre Davide da Bergamo.

Sul monumentale organo Serassi di Pignolo l'artista cremonese, profondo conoscitore di questo repertorio legato allo stile operistico e curatore per l'editore Paideia della pubblicazione anastatica dell'intero archivio di Padre Davide, custodito nella Basilica di Santa Maria di Campagna (PC), presenterà tre brani di Mayr, fra cui una prima assoluta in esecuzione moderna, ed una corposa quanto significativa selezione di composizioni del geniale «Frate di Zanica».
Il concerto, ad ingresso libero e gratuito, è approntato in collaborazione con Bozzetto Group ed il Bergamo Musica Festival "Gaetano Donizetti" nell'ambito delle celebrazioni 2013 Anno Europeo dei Cittadini.

Con il concerto del 18 ottobre sul Serassi di Pignolo, il Festival Organistico Internazionale torna a festeggiare importanti anniversari. Dopo l'850° della fondazione di Notre Dame è la volta di due musicisti «bergamaschi»:  Giovanni Simone Mayr, nel 250° anniversario della nascita, e Felice Moretti, alias Padre Davide da Bergamo, per il 150° della morte.

Per l'importante occasione il Festival avrà al suo fianco due prestigiose istituzioni cittadine: il Comune di Bergamo, che ha indetto «2013, Anno Europeo dei Cittadini» in onore di Papa Giovanni XXIII, Francesco Nullo e, appunto, Johann Simon Mayr, ed il Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti, che ha posto il concerto nel proprio cartellone principale, organizzando anche una conferenza di studi Davidiani per giovedì 17 presso il Salone Riccardi del Teatro Donizetti (ore 18).

La serata, dal significativo titolo «Maestro versus Allievo», ha una grande valenza storica e musicale per l'approccio strettamente filologico.
E' stato infatti invitato Marco Ruggeri, cremonese, profondo conoscitore delle musiche di Padre Davide, del quale ha redatto 10 anni fa il catalogo (sterminato) delle sue opere, e ne sta oggi curando la pubblicazione anastatica per le edizioni Paideia (Brescia).

I temi d'interesse della serata sono molteplici: Mayr è stato maestro di composizione di Padre Davide, sia Mayr che Padre Davide conoscevano molto bene gli organari Serassi (di entrambi esiste un corposo carteggio) tanto da creare una sinergia tecnico-artistica che ha di fatto plasmato l'organaria lombarda del primo ottocento ed il linguaggio organistico dell'epoca. I Serassi, infine, avevano casa e bottega in Borgo Pignolo, e lo splendido strumento (opus 659 del 1860) della parrocchiale «di casa» (tutti i nuovi nati della dinastia furono battezzati lì) è sempre stato il «gioiello» da presentare ai nuovi committenti.
Un evento unico e prezioso per capire e gustare l'evoluzione della musica organistica, e dell'organaria, ottocentesca nel nord-Italia.

a.ceresoli

© riproduzione riservata