Mercoledì 24 Giugno 2009

«Un mercoledì da leoni»
Grandi classici a Esterno Notte

Anche quest'anno tornano i grandi classici ad Esterno Notte, il cinema all'aperto nel centro di Bergamo: ogni mercoledì - fino al 2 settembre - grandi film nel cortile della Biblioteca Caversazzi in via Tasso, 4 a Bergamo. Si tratta di una proposta Lab 80 film e Bergamo Film Meeting con il patrocinio del Comune di Bergamo. Il primo appuntamento è per mercoledì 24 giugno, alle 21.30, con "La vedova allegra" di Ernst Lubitsch.

IL PROGRAMMA
1 LUGLIO - ORE 21.30 LO SPECCHIO di ANDREI TARKOVSKIJ con MARGARITA TEREKHOVA, ANATOLIJ SOLONITSYN, ALLA DEMIDOVA Andrei Tarkovskij confronta due momenti della sua storia privata: l’infanzia, trascorsa con la madre e la sorellina, dopo che il padre li aveva lasciati; l’età adulta, vissuta separato dalla moglie e dal figlio. Nella rievocazione s’intersecano passato e presente, realtà e fantasia, colore e bianconero. Il quarto film di Tarkovskij continua il discorso dei precedenti: l’infanzia, l’atrocità della Storia e della Politica, il rapporto tra uomo e natura, la religiosità, il senso di colpa.

8 LUGLIO - ORE 21.30 L’UOMO DEL SUD di JEAN RENOIR con J. CARROL NAISH, ZACHARY SCOTT Sam Tucker, piantatore di cotone, si trasferisce con la famiglia nel Sud degli Stati Uniti. Nonostante le terribili avversità naturali e l’ostilità dei vicini, riesce a trasformare una terra arida in una fertile piantagione. Jean Renoir introduce il tema del dirompente conflitto tra uomo e natura, ma anche quello della diffidenza e dell’egoismo umani. Ritenuto il miglior fi lm del breve periodo americano del regista, L’uomo del Sud si aggiudicò nel 1946 un premio alla Mostra di Venezia.

15 LUGLIO - ORE 21.30 OMBRE E NEBBIA di WOODY ALLEN con JODIE FOSTER, MIA FARROW, WOODY ALLEN In una nebbiosa città del Centro Europa, si aggira uno strangolatore. Un gruppo di cittadini isterici costringe il povero e insignificante impiegato Kleinman a unirsi a loro nella caccia all’uomo. Ben presto, però, i sospetti ricadono proprio su Kleinman. Allen gira il fi lm in bianco e nero, come i grandi classici europei d’inizio secolo, ricreando un’ambientazione notturna incredibilmente suggestiva, che strizza l’occhio ai film di Fritz Lang e Murnau.

22 LUGLIO - ORE 21.30 SCRIVIMI FERMO POSTA di ERNST LUBITSCH con JAMES STEWART, MARGARET SULLAVAN Alfred lavora come commesso nel negozio Matuschek’s ed è innamorato di una ragazza che non ha mai visto, ma con la quale scambia una fittissima corrispondenza epistolare. Da Matuschek’s lavora anche Klana, e i due non si sopportano... ma non sanno che, per lettera, tra loro è sbocciato l’amore. Ironia e romanticismo, per una scoppiettante commedia degli equivoci, cui si è ispirato il recente C’è post@ per te con Meg Ryan e Tom Hanks.

29 LUGLIO - ORE 21.30 ONIBABA di KANETO SCINDO con JITSUKO YOSHIMURA, KEI SATO, NOBUKO OTOWA In un periodo imprecisato del medioevo giapponese, due donne, suocera e nuora, cercano di sopravvivere alla guerra uccidendo i soldati feriti e spogliandone i cadaveri. Tra le due si intromette, scatenando la gelosia, un disertore. Con toni ora favolistici ora allegorici, Scindo denuncia la guerra e inneggia ai diritti dell’amore contro la superstizione. Una fotografi a raffi nata dona un’atmosfera onirica a un classico del cinema horror giapponese.

5 AGOSTO - ORE 21.15 IL VENTO FA IL SUO GIRO di GIORGIO DIRITTI con THIERRY TOSCAN, ALESSANDRA AGOSTI, GIOVANNI FORESTI In un paese di montagna della Valle Maira, l’arrivo di un pastore dalla Francia genera agitazione e diffidenza. Poi tutto degenera in un aperto conflitto tra lo straniero e gli abitanti del paesino. Il film, che ha vinto la Rosa Camuna d’Oro a Bergamo Film Meeting 2006, è stato in programmazione a Milano per quasi 2 anni. Un vero record per il primo film girato in occitano! Tre aggettivi per descriverlo? Genuino, inaspettato, meraviglioso.

12 AGOSTO - ORE 21.15 DIES IRAE di CARL THEODOR DREYER con THORKILD ROOSE, LISBETH MOVIN Nella Danimarca del 1623, nasce l’amore tra il figlio di un pastore protestante e la sua giovane matrigna che, accusata di stregoneria dopo la morte del marito, dinanzi all’atteggiamento dell’amante, anch’egli convinto della sua colpevolezza, preferisce morire attribuendosi un delitto non commesso. Di altissima tenuta stilistica nella sua maestosità, il film è una vetta nell’itinerario di Dreyer e nella storia del cinema. Un inno alla vita e alla libertà contro il fanatismo e l’intolleranza.

19 AGOSTO - ORE 21.15 LA MIA DROGA SI CHIAMA JULIE di FRANÇOIS TRUFFAUT con JEAN-PAUL BELMONDO, CATHERINE DENEUVE Louis Mahé non sa nulla delle vicende della vita e dell’amore. Conosce la bella Julie, tramite un annuncio sul giornale, e dopo una fitta corrispondenza decide di sposarla. Il giorno del fatidico incontro, però, all’appuntamento si presenta un’altra Julie, più bella e più affascinante, ma anche ambigua. Strizzando l’occhio alle atmosfere hitchockiane, Truffaut realizza un meraviglioso film sulla conoscenza della realtà attraverso l’amore.

26 AGOSTO - ORE 21.15 PECCATORI IN BLUE JEANS di MARCEL CARNÉ con PASCALE PETIT, JACQUES CHARRIER Ritratto corale della fauna giovanile della Parigi anni ’50: ragazzi che barano con la vita, l’amore, i sentimenti e dichiarano di fregarsi dei vecchi valori (patria, famiglia, lavoro). L’atmosfera drammatica ripropone i temi cari a Carné, ovvero l’attenzione verso la tragedia del destino e la passione fatale. Imperdibile la colonna sonora con le musiche di mostri sacri del jazz (Brown, Eldridge, Getz, Gillespie, Hawkins, Petterson, ecc.).

2 SETTEMBRE - ORE 21.00 BACI RUBATI di FRANÇOIS TRUFFAUT con JEAN-PIERRE LÉAUD, DELPHINE SEYRIG Congedato dall’esercito, il ventenne Antoine Doinel cerca inutilmente di ricostruire il rapporto con la vecchia fi danzata. Quando trova lavoro come investigatore privato, tra un’indagine e l’altra, riesce a recuperare una stabilità interiore e anche l’amore. Diretto nei giorni della contestazione studentesca, Baci rubati si concentra sulle avventure di un giovane in cerca di una strada da percorrere nella vita. La più bella commedia romantica mai realizzata.

MERCOLEDÌ DA LEONI CORTILE BIBLIOTECA CAVERSAZZI Via Tasso, 4 • Bergamo

INGRESSO BIGLIETTO UNICO Euro 4,00 BAR All’interno dell’Arena è in funzione un servizio bar riservato agli spettatori

IN CASO DI MALTEMPO • A proiezione iniziata, non ci sarà interruzione e non sarà rimborsato il costo del biglietto. • Se la proiezione non è ancora iniziata, sarà comunicato all’ingresso dell’Arena in via Torquato Tasso lo spostamento all’Auditorium di Piazza Libertà. L’Auditorium di Piazza Libertà è dotato di impianto di climatizzazione.

a.ceresoli

© riproduzione riservata