Venerdì 06 Novembre 2009

Piccoli gioielli di Schumann:
tre concerti alla Sala Piatti

I piccoli e grandi gioielli di Robert Schumann sono al centro del terzo ciclo della rassegna «Robert Schumann. Integrale per pianoforte», in programma il 13, il 20 e il 27 novembre in Sala Piatti. L’inizio per tutti i concerti è fissato alle 20,45 e l’ingresso è gratuito.

L’iniziativa, presentata oggi in Comune, si concluderà nel 2010, anno del bicentenario della morte del celebre musicista. In tutto prevede dodici concerti, distribuiti in quattro anni, promossi dall'associazione Giovani interpreti associati (Gia), con la Fondazione Romanini di Brescia e l'Istituto musicale «Donizetti» di Bergamo, con il patrocinio del Comune di Bergamo e il sostegno di Ubi-Banca Popolare di Bergamo e Fondazione Mia.

Quest’anno protagonisti saranno Franco Medori, Riccardo Risaliti e Luca Trabucco. Nel concerto del 13 novembre Medori si cimenterà con la prima delle Sonate per la gioventù (Sonate fuer die Jungen op. 118), con alcune Novellette (Novelletten, op. 21 n.5-8) e con la Fantasia in Do maggiore op. 17. Nel programma del concerto di Risaliti (20 novembre) ci sono i Phantasiestuecke op. 12, gli Studi in forma di Variazioni su un tema di Beethoven Wo031, Feurigst, Variazioni sul nome Abegg op.1 e Improvvisi su un tema di Clara Wieck op. 5.

Chiude il 26 novembre il giovane e brillante Trabucco, con la seconda delle Sonatine per la gioventù, Albumblätter op. 124, Marsche op. 76 n. 1 e 2, Canon «An Alexis send ich dich», Gesange der Fruhe op. 133, cioè I canti dell’alba e la bellissima Papillons (farfalle) in cui si esprime tutta la creatività del compositore.

r.clemente

© riproduzione riservata