Aspettando la Donizetti Night da martedì via agli appuntamenti

Aspettando la Donizetti Night
da martedì via agli appuntamenti

Prendono il via martedì 7 giugno a Bergamo le attività del «Before The Night» percorso di avvicinamento alla Donizetti Night di sabato 11 giugno, grande serata in musica dedicata al compositore orobico, con 40 eventi in 22 luoghi diversi, una mostra e performance itineranti.

Si comincia quindi martedì 7 giugno al Teatro Donizetti (ore 20,30) con una serata di assoluto rilievo che si aprirà con la cerimonia di consegna del 35° Premio Abbiati dell’Associazione Nazionale Critici Musicali, prologo alla nuova edizione dell’attesissima «Donizetti Revolution vol. 2» con Francesco Micheli. Grazie ad ABenergie «la luce della Donizetti Night» la serata è a ingresso libero con prenotazione da effettuarsi in biglietteria al Teatro Donizetti o sul sito www.donizetti.org.

«Donizetti Revolution vol. 2» è lo spettacolo che segna apertura ufficiale delle attività 2016 della Fondazione Donizetti in cui il direttore artistico Francesco Micheli, con il baritono Bruno Taddia – che sarà poi fra i protagonisti del festival autunnale Donizetti opera – e il pianista Samuele Pala introducono il pubblico alla scoperta della nuova programmazione, con un inedito intreccio di musica, parole e immagini. Non mancheranno alcune sorprese e fuori programma. Questa edizione della «Donizetti Revolution» sarà preceduta dalla cerimonia di consegna del 35° Premio della critica musicale «Franco Abbiati», il più prestigioso premio italiano per la musica dal vivo, intitolato al noto critico musicale bergamasco. Fra gli artisti che riceveranno il riconoscimento anche Carmela Remigio e Corrado Rovaris per il loro impegno nella produzione 2015 di Anna Bolena;oltre a loro è prevista la presenza degli artisti delle 14 categorie di premi, fra i quali anche il baritono Nicola Alaimo, il coro del 200.com, il regista Guy Joosten, il compositore Aureliano Cattaneo e non mancheranno alcune sorprese.

Francesco Micheli

Francesco Micheli

Il programma di «Before the Night», dal 7 al 10 giugno, è completato poi da una serie di appuntamenti che avranno inizio martedì 7 giugno alle 19 (Lime, Spalti di San Giacomo) con Donizetti en plein air, concerto dei sassofonisti Pietro Micheletti e Mattia Sonzogni. Quindi l’8 giugno (Domus Magna, Sala Locatelli, ore 18,30) presentazione del volume di Paolo Fabbri – Direttore scientifico della Fondazione Donizetti – Donizetti ritratto in piedi edito dalla Fondazione Bergamo nella storia, che prende spunto dal nuovo allestimento del Museo Donizettiano.

Sempre l’8 giugno la messa in scena dell’opera in un atto «Rita» fra i tavoli del ristorante «Da Mimmo» in Città Alta che festeggia il 60° anno di attività a Bergamo. Considerata fra le farse più divertenti scritte da Donizetti, «Rita» è ambientata in una locanda (caratteristica che favorisce la trasposizione fra i tavoli di un moderno ristorante) e narra le vicissitudini di una donna che si ritrova ad avere due mariti: il primo violento e presuntuoso che riappare mentre lo si credeva morto disperso in mare, e il secondo sposato credendosi vedova, timido e remissivo, vittima delle angherie della donna. L’originale trasposizione di «Rita» al ristorante «da Mimmo» per «Before The Night» è curata dal regista milanese Davide Garattini Raimondi con interpreti Francesca Salvatorelli (Rita), Matteo Mezzaro (Beppe), Alberto Zanetti (Gasparo) e il pianista Alex Betto. Il costo della cena con lo spettacolo è di 40 euro e si prenota telefonando allo 035/218535. Il 9 giugno Summer DoReDrink, aperitivo donizettiano al Circolino (ore 18,30) e un concerto al Fuoriporta House cGaetano’s Woods (ore 21). Il 10 giugno, al parco di Sant’Agostino (ore 21) Donizetti Session con NicoNote, Dj set per voce, laptop e dischi e Sax to Sax & Donizetti ancora al Fuoriporta House (ore 21) Il calendario dettagliato degli eventi è consultabile su donizetti.org.


© RIPRODUZIONE RISERVATA