Bergamo Jazz: saltano le date di  giugno Il 2 maggio video in streaming di 4 pianisti
Il concerto in streaming di Noa del 4 aprile

Bergamo Jazz: saltano le date di giugno
Il 2 maggio video in streaming di 4 pianisti

Saltate, per l’emergenza coronavirus, anche le tre date di giugno di Bergamo Jazz.

«Il persistere dell’emergenza legata alla diffusione del Covid 19 non ci consente di poter lavorare con serenità alla programmazione di Bergamo Jazz 2020, nel rispetto della sua lunga tradizione e dell’elevato livello artistico che contraddistingue il festival: pertanto, dopo il rinvio delle giornate di marzo, anche le tre giornate di giugno, che avevamo in un primo tempo previsto, non potranno effettuarsi»: Massimo Boffelli, direttore generale della Fondazione Teatro Donizetti, comunica così l’annullamento dell’edizione 2020 di Bergamo Jazz Festival, appuntamento attesissimo dagli appassionati non solo bergamaschi.

«L’annullamento del festival così come da anni viene concepito, con eventi ospitati nei teatri e in molti altri luoghi della città, non significa però che le nostre attività si fermino del tutto, in vista di una possibile ripresa», prosegue Boffelli, «La Fondazione Teatro Donizetti è disponibile a valutare l’eventualità di proporre per il periodo estivo alcuni eventi, ferma l’osservanza delle disposizioni governative che via via verranno emanate per fronteggiare il Coronavirus. Nel frattempo, in continuità con quello che stiamo già facendo da marzo, proseguono le iniziative in streaming, che si sta anche pensando di potenziare».

Per sabato 2 maggio alle ore 19 è quindi annunciata sulle pagine Facebook di Bergamo Jazz Festival e di Italia Jazz la diffusione in streaming di contribuiti video preparati appositamente per l’occasione da quattro pianisti di rilevo internazionale che sono stati ospiti di passate edizioni di Bergamo Jazz: Rita Marcotulli, lo svedese Martin Tingvall, leader del Tingvall Trio che lo scorso giugno si è esibito al Lazzaretto, e due cubani, Ormar Sosa e Gonzalo Rubalcaba, quest’ultimo ha registrato nella sua casa nei pressi di Miami un brano che vede anche la partecipazione della cantante Aymée Nuviola.

«Da quando in marzo abbiamo avviato la serie di iniziative su Facebook destinate a sostenere attraverso l’Onlus Cesvi l’ospedale Papa Giovanni XXIII, abbiamo raccolto numerosissime testimonianze di solidarietà», dice Maria Pia De Vito, direttore artistico di Bergamo Jazz, «Il concerto in streaming di Noa del 4 aprile è stato un momento altamente significativo, ma mi piace ricordare anche i messaggi pervenuti da Paolo Fresu, Dave Douglas ed Enrico Rava, che mi hanno preceduto nel ruolo di direttore artistico di Bergamo Jazz. E ci ha fatto moltissimo piacere l’affetto manifestato del nostro pubblico, in più casi concretizzato dalla rinuncia al rimborso dei biglietti e degli abbonamenti, a favore dell’Ospedale di Bergamo e del mondo della cultura che, in questo periodo di grande criticità, continua ad essere inspiegabilmente trascurato. Quando Bergamo Jazz tornerà in campo con i propri concerti, sarebbe quindi bello poter offrire ai jazzisti italiani la ribalta che meritano».

MODALITÀ DI RIMBORSO

Chi avesse acquistato un biglietto o un abbonamento presso la biglietteria della Fondazione Teatro Donizetti può procedere con una richiesta di rimborso mettendosi in contatto con la Biglietteria via mail all’indirizzo [email protected] Chi avesse invece acquistato un biglietto o un abbonamento online sul circuito VivaTicket dovrà accedere al link http://www.vivaticket.it/ita/rimborso e seguire le istruzioni. Le richieste di rimborso devono essere effettuate entro e non oltre il 31 maggio.

SOSTENERE IL TEATRO

Gli spettatori possono rinunciare al rimborso e donare l’importo corrispettivo del biglietto o dell’abbonamento alla Fondazione Teatro Donizetti in questo momento di difficoltà. Su proposta di numerosi abbonati, il teatro ha deciso di accogliere questa iniziativa, che potrà aiutare a sostenere il Teatro e la cultura in un momento complicato. Chi volesse sostenere il teatro, potrà scrivere una email a [email protected] Tutte le informazioni dettagliate sono reperibili sul sito www.teatrodonizetti.it e sui canali social di Bergamo Jazz Festival oppure telefonando ai numeri di biglietteria 035.4160 601/602/603 attivi sempre da martedì a sabato dalle 13 alle 20.

La biglietteria della Fondazione Teatro Donizetti è attiva ma ancora chiusa al pubblico. Riaprirà appena la situazione lo consentirà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA