Bergamo, nuovi orari per i musei Caffi e Archeologico in 2 mesi 2000 accessi

Bergamo, nuovi orari per i musei
Caffi e Archeologico in 2 mesi 2000 accessi

I musei cittadini hanno un trend in crescita nel post covid tanto che a giugno al Caffi e all’Archeologico si sono raggiunti lo stesso numero di visitatori del 2019.

Dal 22 maggio è iniziata la Fase 2 per i musei bergamaschi che hanno accolto i visitatori seguendo un calendario unico di aperture nel fine settimana.

«I Musei sono stati i primi spazi chiusi per il lockdown. – dichiara l’Assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti – Il riavvio della loro attività a maggio ha rappresentato per i cittadini un’opportunità di svago tanto desiderato, ma soprattutto un segno importante e simbolico di ritorno alla normalità attraverso quei luoghi d’arte e cultura così cari a tutti noi»

«Con i responsabili dei diversi musei – continua l’Assessore Ghisalberti – abbiamo rilevato con soddisfazione che in questo primo periodo ci sono stati complessivamente oltre 4.500 visitatori, con un crescendo nel mese di giugno. In particolare, Accademia Carrara registra oltre 1.700 presenze, il Museo delle Storie di Bergamo circa 900, il Museo Caffi e il Museo Archeologico oltre 2.000 accessi e, nell’ultimo mese, gli stessi di giugno 2019. Questo trend, unito alle numerose iniziative organizzate per il periodo estivo nelle diverse istituzioni, ci fanno ben sperare in una positiva ripresa».

Per meglio rispondere alle diverse esigenze di pubblico, a partire dal mese di luglio, ogni museo personalizzerà gli orari d’apertura.

Accademia Carrara

venerdì 15.00-22.00; sabato 10.00-22.00; domenica 10.00-19.00

Museo Civico di Scienze Naturali “Enrico Caffi” e Museo Archeologico

venerdì, sabato e domenica dalle 10.00-19.00

Museo delle Storie di Bergamo

venerdì 10.00-19.00, sabato 10.00-22.00, domenica 10.00-19.00


© RIPRODUZIONE RISERVATA