Bergamo Tv, riparte il Bepi Quiss E si gioca con la trottola del Pirlì

Bergamo Tv, riparte il Bepi Quiss
E si gioca con la trottola del Pirlì

Venerdì 31 ottobre alle 20,50 su Bergamo Tv parte la nuova edizione del Bepi Quiss, il programma condotto dal cantante e intrattenitore di Rovetta.

Ogni settimana due concorrenti saranno chiamati a rispondere a domande su dialetto, geografia, storia e cultura della bergamasca. Diverse le novità di questa edizione, visto che i concorrenti si cimenteranno anche in giochi di varia abilità. Oltre che al venerdì, il programma avrà un secondo passaggio la domenica alle 21,30, caratterizzando in modo diverso una giornata in generale riservata allo sport. Abbiamo chiesto a Tiziano Incani, in arte «Il Bepi», quali novità dobbiamo aspettarci da uno dei programmi più amati della televisione bergamasca.

Ci sarà sempre il quiz con le domande, vero?

Certo, lo schema domanda-risposta è quello che appassiona di più la gente a casa. Il mio obiettivo è sempre stimolare la curiosità di chi ci guarda. Devo trovare il modo di fare sentire partecipi tutti: una domanda sulla Val Seriana, ad esempio, deve essere abbastanza interessante per stupire anche il telespettatore dell’Isola o del Sebino. La nostra è una provincia grande e molto varia.

Quali saranno le novità di questa edizione?

Ho voluto che il Bepi Quiss avesse una nuova veste, sperando che possa piacere ai telespettatori. C’è qualche gioco in più. Ho recuperato il «pirlì», un antico gioco bergamasco considerato l’antenato del flipper. Durante la puntata i due giocatori faranno una manche a testa di pirlì, si gioca lanciando una trottola con il filo.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 29 ottobre 2014


© RIPRODUZIONE RISERVATA