«Cara Santa Lucia, ti scrivo...» Firmato De Luca e Lodoli

«Cara Santa Lucia, ti scrivo...»
Firmato De Luca e Lodoli

Cos’hanno in comune Ennio Morricone, Vivian Lamarque, Valeria Parrella, Aldo Nove, Dacia Maraini, Ermanno Olmi, Andrea Camilleri, Stefano Benni?

Sono alcuni dei partecipanti di «Cara Santa Lucia…», la rassegna di letture e musica dedicata alla Santa più amata da grandi e bambini, giunta alla quarta edizione. La manifestazione torna a Bergamo venerdì 11 e sabato 12 dicembre, ospite del patronato San Vincenzo, sempre a ingresso gratuito. La serata di venerdì, con inizio alle 21 nella chiesa di San Giovanni Bosco, all’interno del Patronato (via Gavazzeni 13), avrà per protagonista Maddalena Crippa, apprezzata attrice italiana di prosa, impegnata nella lettura di poesie e racconti inediti dedicati non solo a Santa Lucia ma anche ai temi correlati della luce e della vista.

«Quest’anno abbiamo deciso di dedicarci di più alla prosa, raccogliendo una serie di racconti brevi, piuttosto che alla poesia», ha spiegato l’organizzatore di «Cara Santa Lucia...», Alessandro Bottelli. A prestare la loro penna per questa iniziativa: Antonia Arslan, autrice del romanzo «La masseria delle allodole»; la raffinata traduttrice e scrittrice Paola Capriolo; il giallista Maurizio De Giovanni; Erri De Luca, con un racconto dedicato ai problemi di vista del padre; Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega 2015; Marco Lodoli; il notissimo autore e conduttore tv Carlo Lucarelli; il poeta Fabio Pusterla e lo scrittore e giornalista Alessandro Zaccuri.

Alla lettura dei testi saranno alternate musiche che spaziano dal Rinascimento a arrangiamenti dei Beatles, interpretate dall’ensemble a cappella The Blossomed Voice. Il sestetto vocale proporrà anche la prima esecuzione assoluta di un brano commissionato al compositore Pietro Ferrario, il cui testo, scritto da Alessandro Bottelli, è ispirato a un dipinto del pittore secentesco Carlo Ceresa raffigurante Santa Lucia. Per l’occasione, lo stesso quadro sarà esposto temporaneamente nella Chiesa del Patronato grazie alla disponibilità dei proprietari. L’edizione 2015 di «Cara Santa Lucia...» inizierà esattamente dal punto in cui era terminata l’anno scorso, cioè con la lettura dell’imprevedibile Letterina a Santa Lucia scritta da Tiziano Scarpa (Premio Strega 2009).

«Cara Santa Lucia...» prevede un secondo momento sabato 12 dicembre alle 17, sempre al Patronato, nella Sala degli Angeli del Conventino. L’ingresso è a prenotazione obbligatoria, dato il limitato numero di posti disponibili (per informazioni e prenotazioni: 340-7280347; 338-5836.380; [email protected] oppure 035-4598.116; [email protected]). L’attrice Federica Cavalli interpreterà altri sei racconti inediti, variamente ispirati al tema della luce e di Santa Lucia. Autori sono Cristiano Cavina; il poeta Maurizio Cucchi; Laura Curino, attrice, regista e autrice teatrale; Marcello Fois; Gilda Policastro e Domenico Starnone. Alle loro voci si unirà il concerto del quartetto jazz composto da Guido Bombardieri (saxofoni e clarinetti), Sergio Orlandi alla tromba, Michele Gentilini alla chitarra e Marco Gamba al contrabbasso.

Tra le sorprese di questa edizione, il dono di una vignetta da parte del noto disegnatore satirico Emilio Giannelli. L’autore ha realizzato una tavola a colori ispirata a Santa Lucia che in occasione del concerto pomeridiano del 12 dicembre sarà messa all’asta. Il ricavato andrà devoluto in favore della Ciudad de los Niños di Cochabamba in Bolivia. L’edizione 2015 è infatti finalizzata alla raccolta di offerte e donazioni per sostenere le attività di questa comunità di accoglienza della missione cattolica della Diocesi di Bergamo, creata nel 1971 grazie al lavoro del Patronato San Vincenzo. «Cara Santa Lucia per noi è un dono in anticipo – ha commentato Don Mauro Palamini, coordinatore del Patronato - . La città dei bambini, fondata da don Antonio Berta da Sovere, è un pezzetto di Bergamo in Bolivia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA