Città Alta, è partita la Donizetti Night «Lucia Off» spostata al teatro Sociale

Città Alta, è partita la Donizetti Night
«Lucia Off» spostata al teatro Sociale

È partita la Donizetti Night. La pioggia ha graziato, almeno per la prima parte di serata, l’attesa manifestazione che l’anno scorso ha portato in Città Alta circa 20 mila persone.

L’appuntamento più atteso è alle 22 con Lucia di Lammermoor, nella versione Off, la modalità creata da Francesco Micheli, direttore artistico e ideatore della “Revolution Night”. Purtroppo la pioggia ha costretto lo spostamento da piazza Vecchia al teatro Sociale. Star della Night, assieme al narratore Micheli, è Désirée Rancatore, il soprano palermitano, tra le massime belcantiste di oggi. Al suo fianco il giovane tenore Matteo Mezzano (Edgardo) con l’ensemble dei Pomeriggi musicali con una riscrittura adatta all situazione en plein air di Alberto Cara, diretto da Giancarlo Rizzi.

Lucia Off è l’appuntamento centrale, ma tutta Città Alta è animata di tantissimi eventi: improvvisazioni organistiche nella chiesa di Santa Grata, gli allievi di canto del conservatorio alla casa natale del compositore, Donizetti ‘n’ winds al Fuoriporta House, due brass band in piazza Mascheroni, la corale del liceo Secco Suardo nella chiesa di Sant’Agata del Carmine, un concerto al Maite, i burattini di Daniele Cortesi al teatro Sociale, concerto per arpa alla biblioteca Angelo Mai, I piccoli musici sulla scalinata del Duomo, il quartetto Donizetti nella basilica di Santa Maria Maggiore, il coro degli allievi del conservatorio in sala Piatti, Donizetti Alive in Domus Magna, il quintetto di fiati Orobie al lavatoio, il coro Donizetti nella chiesa di San Pancrazio e tanti altri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA