Sabato c’è la Donizetti Night Si farà anche in caso di pioggia

Sabato c’è la Donizetti Night
Si farà anche in caso di pioggia

22 luoghi diversi (nel 2015 erano «appena»16), per 40 appuntamenti musicali cui si aggiungono una mostra e una serie di eventi itineranti: questi i primi numeri che caratterizzano l’edizione 2016 della «Donizetti Night» che ha come sponsor ABenergie, «la luce della Donizetti Night».

Musica, parole, immagini e colori di e per Donizetti animeranno sabato 11 giugno, dalle ore 17.30 a notte fonda, i palazzi, i chiostri, le piazze e i monumenti di Bergamo Alta in occasione della Donizetti Night, evento culminante di una settimana ricca di appuntamenti dedicati alla conoscenza e alla diffusione delle opere e della vita del compositore bergamasco, sezione di attività estiva organizzata dalla Fondazione Donizetti per «risvegliare» in città l’orgoglio verso l’arte del musicista conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia.

Dopo il grande successo della prima edizione nel 2015 – quando in una sola serata circa 20.000 persone hanno «invaso» pacificamente Bergamo Alta nel nome di Donizetti – il programma 2016 si presenta ancora più ricco, con un evento speciale in piazza Vecchia (al Teatro Sociale in caso di pioggia): Lucia OFF, versione originale del capolavoro di Donizetti pensata e narrata dal direttore artistico Francesco Micheli, con la partecipazione del celebre soprano Desirée Rancatore – una delle massime belcantiste di oggi – nel ruolo di Lucia; scenario ideale il complesso architettonico di Palazzo della Ragione in Piazza Vecchia, cuore di Bergamo, illuminato per l’occasione grazie al partner tecnico SG Lighting Experience; l’Ensemble dei Pomeriggi Musicali eseguirà le immortali melodie del capolavoro donizettiano in una riduzione di Alberto Cara, diretto da Giancarlo Rizzi (posto a sedere 10 euro, prenotazione consigliata).

«Siamo molto contenti dell’edizione 2016 della Donizetti Night – dichiara Nadia Ghisalberti. Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo – nata lo scorso anno come evento Expo. Abbiamo scelto di darle continuità e di fare della Night l’appuntamento estivo della lirica, fuori dai teatri e con Città Alta come palcoscenico. L’entusiasmante debutto della scorsa estate ha dato vita a tante nuove collaborazioni con associazioni ed enti della città, tanto che i luoghi e gli appuntamenti musicali sono stati più numerosi e si sono estesi anche a un ‘Before the Night’ nei giorni precedenti l’11 giugno. L’opera donizettiana non sarà più quel mondo irraggiungibile e comprensibile a pochi ma la si incontrerà nelle strade e nelle piazze di Città Alta. Un’opportunità aperta a tutti per conoscere l’opera e la vita del grande compositore».

«Lucia di Lammermoor è una delle opere più famose al mondo – spiega Francesco Micheli direttore artistico della Fondazione Donizetti – un capolavoro noto ai quattro angoli del pianeta. Il lavoro che stiamo compiendo desidera far amare a tutti la saga della fragile creatura, la giovane scozzese protagonista dell’opera. Si parte dai cittadini bergamaschi che scoprono l’arte e la figura del compositore di Borgo Canale nei luoghi in cui Gaetano ha cominciato a diventare grande e a sviluppare la sua fervida immaginazione. In quest’opera scritta per il San Carlo di Napoli, l’ispirazione parte da un grande romanzo dell’Ottocento di Walter Scott, The Bride of Lammermoor e il racconto resta la forma di comunicazione più semplice e popolare da cui prendiamo le mosse, oltreché la più duttile per entrare nel cuore della violenza subita da Lucia, fino a condurla alla pazzia e all’omicidio; ho iniziato a comporre il racconto chiedendomi: come è possibile che una creatura così pura e docile possa esplodere in una furia omicida così improvvisa e terribile? Alla voce sontuosa e svettante di Desirée Rancatore corrispondono lo scenario principesco ma reale di Palazzo della Ragione e la riduzione cameristica di Alberto Cara, utile nel portare un gioiello così prezioso e delicato anche en plein air momento culminante di una serata in cui la popolazione può riconoscere il proprio amore per Donizetti e, immersa nel cuore antico della città, Bergamo Alta, di cuore lo vive».

«ABenergie è orgogliosa di essere ‘luce della Donizetti Night’ – ha dichiarato Alessandro Bertacchi, Presidente di ABenergie –, per quello che Gaetano Donizetti significa per la città di Bergamo e i suoi abitanti: talento cristallino e dedizione assoluta. Siamo felici di poter dare il benvenuto a tutti i cittadini bergamaschi che vorranno godere delle tantissime attività organizzate dalla Fondazione Donizetti e i suoi partner durante l’intera notte. Per ABenergie questa manifestazione è una grandissima opportunità, in quanto avremo la possibilità di mettere in mostra in prima persona l’eccellenza bergamasca in Italia e nel mondo».

Nei 22 luoghi della «Donizetti Night» 2016, compresi in un vasta area tra la Chiesta di Santa Grata e la casa Natale in Borgo Canale e la Biblioteca Gavazzeni, dalle ore 17:30 sarà un crescendo di eventi sino a notte fonda: si susseguiranno concerti, spettacoli, mostre e momenti teatrali realizzati grazie all’impegno di numerose realtà bergamasche, fra cui il Conservatorio, il Festival Organistico Internazionale di Bergamo, MatèTeatro, Prendinota, Maite e la collaborazione di istituzioni con in testa il Comune di Bergamo, la MIA – Fondazione per la Misericordia Maggiore, la Biblioteca Civica Angelo Mai, la Camera di Commercio, la Fondazione Bergamo nella storia, la Diocesi di Bergamo, un gruppo di scuole superiori e il prezioso supporto dei commercianti di Città Alta. Non mancheranno alcuni eventi «a sorpresa» e itineranti realizzati in collaborazione con il Festival Danza Estate, PianoCity e ancora la parata della Banda musicale «Don Guerino Caproni» di Carobbio degli Angeli e numerosi appuntamenti corali.

Il pubblico sarà libero di muoversi scoprendo angoli poco noti e programmi musicali pensati per l’occasione, guidato da una mappa in distribuzione durante la serata, dalle maschere del teatro e da un gruppo di volontari che hanno risposto a un appello online della Fondazione, riconoscibili grazie all’ormai immancabile t-shirt gialla con il ritratto 2016 di Gaetano. I luoghi, numerati da 1 a 22, potranno essere individuati anche grazie alla segnaletica caratterizzata dai colori giallo e rosso che marcheranno in vari modi l’intero percorso. La Donizetti Night si svolgerà anche in caso di pioggia e le iniziative all’aperto saranno spostate in luoghi al coperto alternativi che saranno indicati dai volontari.

La Night si aprirà l’11 giugno alle ore 17.30 al Teatro Sociale (replica alle ore 20, ingresso 5 euro) con uno spettacolo destinato soprattutto ai bambini e alle famiglie, una nuova creazione che riunisce due gioielli cittadini, i burattini e Donizetti: Gaetano, Gioppino e l’elisir d’amore messo in scena da Daniele Cortesi. Ritorna a grande richiesta e in una nuova versione Donizetti Alive! alla Domus Magna (20:30 e 22:30, ingresso 5 euro): il meglio dell’opera su Donizetti creata per EXPO Milano 2015 – commissionata a un team creativo giovane e internazionale formato da OperAlchemica e Pasquale Corrado per i 750 anni della Fondazione Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo – verrà messa in scena due volte nell’arco della serata, per conoscere in modo nuovo la vita e le opere di Donizetti negli stessi luoghi in cui il compositore imparò i primi rudimenti musicali.
La serata si concluderà presso la Basilica di Santa Maria Maggiore dove il Quartetto Donizetti eseguirà delle pagine del maestro, alternate con momenti di lettura di testi del compositore e l’ultimo brano sarà un omaggio presso le tombe di Mayr e Donizetti.

In occasione della Donizetti Night, Invisible°Show con il sostegno della Fondazione Donizetti, di La Marianna, Da Mimmo e Elav organizzano da mezzanotte alle 8 del mattino il primo sleep concert della storia di Bergamo che riporterà il Monastero di Astino ad essere ostello per viandanti, ospitando uno sleep concert, una particolare forma di performance musicale pensata per il sonno e per il sogno. Un concerto di 8 ore che gli ascoltatori seguiranno, armati del loro sacco a pelo, in tutta tranquillità, accompagnati dentro e fuori dal sonno (ingresso consentito sono alle 3).

Otto musicisti elettronici di livello internazionale proporranno set specificatamente e appositamente intesi come sonorità, frequenze e volumi per stimolare l’esperienza sensoriale dei momenti di dormiveglia, gli stati in cui la coscienza in transito immagina con maggiore forza ed espressività.

Il programma dettagliato è consultabile su www.donizetti.org
I biglietti per i tre spettacoli a pagamento possono essere anche acquistati in prevendita presso la biglietteria del Teatro Donizetti, aperta a martedì a sabato 13-20.
Abbonamento: 15 euro.
Sabato 11 giugno sarà attiva anche la biglietteria del Teatro Sociale: ore 10-13 / ore 15/22.
ATB potenzierà le linee verso Città Alta in occasione della Donizetti Night.

Biglietteria e informazioni: 035/41 60 601 / 602 / 603 – [email protected]
035/4160681 oppure www.donizetti.org / [email protected]
da martedì a sabato, ore 13-20; domenica ore 14-15:30 (solo nelle domeniche di spettacolo).


© RIPRODUZIONE RISERVATA