Doppio appuntamento al Giglio con la musica tardo rinascimentale

Doppio appuntamento al Giglio
con la musica tardo rinascimentale

Appuntamento venerdì 31 ottobre con la musica tardo rinascimentale, presso la chiesetta della Beata Vergine del Giglio (Via S.Alessandro alta) a chiusura del 22° Festival Organistico Internazionale «Città di Bergamo».

Alla consolle del prezioso organo portativo seicentesco d’intonazione inequabile siederà Maurizio Croci, docente di tastiere antiche in prestigiose accademie internazionali, affiancato dallo straordinario tenore Mirko Guadagnini, una delle più belle ed intense personalità vocali nel panorama barocco europeo. In programma un interessantissimo parallelo fra Claudio Monteverdi e Girolamo Frescobaldi, con l’esecuzione di rare ed inedite musiche recentemente scoperte presso la Biblioteca Nazionale di Parigi, realizzato in un contesto architettonico ed artistico che riprodurrà fedelmente le prassi esecutive dell’epoca.

La chiesa della Beata Vergine del Giglio

La chiesa della Beata Vergine del Giglio

Date le ridotte dimensioni della chiesa, gli incontri sono due: uno pomeridiano (18,30) ed uno serale (alle 21). I concerti sono stati approntati in collaborazione con la Fondazione Credito Bergamasco (tra l’altro promotrice dell’intero restauro della Chiesa del Giglio una decina d’anni fa) e sono ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA