Google Street View sbarca tra le rovine di Machu Picchu - Guarda

Google Street View sbarca
tra le rovine di Machu Picchu - Guarda

Per la prima volta, in collaborazione con il ministero della Cultura del Perù, le persone di tutto il mondo possono esplorare Machu Picchu direttamente su Google Maps. Ecco il video e la mappa interattiva.

Salite sul treno che attraversa le Ande, sopra le valli sacre e oltre la nebbia delle montagne, fino al sito storico più importante dell’impero Inca. Machu Picchu, sito patrimonio dell’umanità Unesco e tra le Sette meraviglie del mondo moderno, è uno dei luoghi più famosi, leggendari e spirituali del pianeta. Ora per la prima volta, in collaborazione con il Ministero della Cultura del Perù, le persone di tutto il mondo potranno partire per un’esplorazione di Machu Picchu direttamente su Google Maps, per scoprire i suoi templi, le piazze e i terrazzamenti che sono rimasti intatti dal Quindicesimo secolo. Allo stesso tempo sarà possibile vedere rari manufatti Inca e approfondimenti degli esperti sul sito del Google Cultural Institute.

Ammirando il santuario storico di Machu Picchu da oltre 2.400 metri sul livello del mare, il luogo sottostante è un tributo permanente all’impero Inca. Non è chiaro come la sua costruzione, composta da gigantesche pietre, sia stata possibile senza l’uso di malta né di macchinari moderni, eppure i suoi muri, i terrazzamenti e le scalinate si inseriscono armoniosamente sul lato della montagna e nel paesaggio naturale.

Dal Templo Principal è possibile immaginare quante persone si siano riunite qui nei secoli. Situato sul punto più alto, questo luogo aveva un grande significato spirituale per gli abitanti della cittadella. Lungo l’ampia piazza principale potrete camminare virtualmente su uno dei terreni più sacri del sito, che un tempo ospitava i riti sociali e religiosi degli Inca. Percorrendo una serie di edifici lunghi e stretti chiamati kanchas, si possono visitare l’Osservatorio Astronomico (Intiwatana), il Tempio del Sole e il Templo de las Tres Ventanas - luoghi dedicati a Inti, il dio del Sole degli Inca - o meravigliarsi per la complessità architettonica di strutture come il Gruppo dei Tre Portali, le cui porte conducono alla piazza principale.

Dopo aver visitato virtualmente questi spazi sacri e cerimoniali, potrete scoprire altre Meraviglie di Machu Picchu sul sito del Google Cultural Institute. Ci sono oltre 130 manufatti Inca da esplorare grazie al Museo Macchupicchu di Casa Concha. In tre nuove mostre online, i curatori del museo condividono approfondimenti sulla vita quotidiana e i rituali degli Inca - ancora oggetto di grande mistero e fascinazione a 500 anni di distanza.

Tra gli oggetti più significativi, una coppia di piatti decorati con farfalle perfettamente conservati, e un ingegnoso strumento di calcolo fatto di corde e cordicelle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA