Guarda il trailer del film «Daitona» La commedia dark debutta il 22 settembre

Guarda il trailer del film «Daitona»
La commedia dark debutta il 22 settembre

È in uscita «Daitona», commedia dark con la partecipazione di Ornella Muti, sceneggiata e prodotta dalla bergamasca Valentina Signorelli. Nelle sale italiane arriverà in primavera, ma oggi è stato svelato il trailer e il film avrà il suo debutto sabato 22 settembre al «Films Infest» di Palma di Maiorca.

Valentina Signorelli, classe 1989, l’avevamo conosciuta grazie al suo premiato documentario «Anséra – Trace the Future», che raccontava un pezzo di storia del Novecento attraverso la storia della nonna della regista. Nel frattempo la talentuosa bergamasca, che ha fondato con altri ragazzi di Roma e Milano la casa di produzione Daitona srl, proprio con l’intento di produrre il loro primo film.

La commedia prende il nome dal suo protagonista e racconta ventiquattr’ore nella vita di Loris Daitona, scapestrato scrittore romano, noto a tutti per aver pubblicato a soli sedici anni il suo unico e fortunato romanzo: il best-seller per adolescenti «Ti Lovvo», una parodia non troppo velata dei successi di Federico Moccia. «Il libro esiste davvero e si può comprare - racconta Valentina Signorelli -, fa parte della nostra strategia di comunicazione: abbiamo costruito il personaggio di Loris Daitona un anno e mezzo prima dell’uscita del film, instillando anche il dubbio che il libro esistesse già da dieci anni. Esiste anche un canale Youtube, sempre a nome di Loris Daitona, che nel film è anche un aspirante youtuber di scarsa fama».

IL FILM

Infatti, dopo il successo adolescenziale, il protagonista - interpretato da Lorenzo Lazzarini - è caduto nel dimenticatoio. La sua vita scorre piatta, cerca invano di scrivere il grande romanzo della sua vita e si ricicla facendo lo youtuber, finché una mattina, a seguito di un inspiegabile equivoco, Loris Daitona si trova in un turbine di mirabolanti scambi di persona. In una Capitale che sembra Los Angeles, popolata da maschere grottesche, Daitona deve risolvere una serie di questioni: cosa diavolo vogliono tutti da lui?

Girato fra Roma e Civitavecchia, il film vede la partecipazione della Muti in un ruolo chiave per lo sviluppo di tutta la narrazione. «Il ruolo della Muti è centrale per la storia, ma ha richiesto solo una posa, cioè una giornata di lavorazione. Il progetto era piaciuto al suo agente e così a lei» ha spiegato il direttore di produzione Jacopo Sartori.

Racconta Valentina Signorelli, che del film è aiuto regista e sceneggiatrice: «Ho scritto la sceneggiatura, insieme al regista Lorenzo Giovenga, pensando a un film a basso budget. Le spese sono state attorno ai 50 mila euro, tutti raccolti tramite sponsor, senza fondi pubblici».

Daitona srl è stata fondata il 29 febbraio 2016 da cinque giovani, all’epoca tutti tra i 23 e i 28 anni. Intermedialità e crossmedialità caratterizzano la produzione, che vuole far dialogare il cinema con i nuovi mezzi di comunicazione, con l’ambizioso obiettivo di portare la narrazione all’interno del marketing. Non a caso il personaggio di Loris Daitona è stato reso «reale» auto-pubblicando il suo romanzo «Ti Lovvo», aprendo un canale Youtube e una pagina Facebook, facendolo partecipare a eventi, conferenze e presentazioni del suo stesso libro.

Le ricadute della finzione sulla realtà sono state molteplici e oggetto di un esperimento durato alcuni mesi. Nel corso delle settimane la risposta del pubblico, ignaro dell’esperimento, è stata positiva e il personaggio ha suscitato interesse, la pagina Facebook ha raggiunto più di 3500 iscritti. Ora non resta che attendere il film, anche in Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA