Ha speso la vita fra arte e restauro Bergamo dà l’addio a Sandro Allegretti

Ha speso la vita fra arte e restauro
Bergamo dà l’addio a Sandro Allegretti

Per il pittore Sandro Allegretti disegnare e dipingere erano una ragione di vita. La sua mano instancabile si è fermata solo poche ore fa. Aveva 76 anni.

Allegretti è morto nella sua abitazione-studio nel verde delle pendici del colle della Maresana. Da tempo non stava bene, ma il suo ottimismo e la sua voglia anzi, la sua gioia di vivere gli avevano fatto superare momenti molto difficili.

Sabato prossimo avrebbe inaugurato una sua personale, «Riflessi sull’acqua», al Centro culturale San Bartolomeo. La mostra si farà comunque: un ultimo omaggio a questo artista dalle straordinarie doti di ritrattista e di paesaggista.

Lunedì Sandro Allegretti è stato accompagnato al Cal in via Borgo Palazzo per il consueto trattamento di dialisi. Poco dopo le sue condizioni si sono rapidamente aggravate: una crisi contro la quale i sanitari si sono dichiarati impotenti.

Da apprendista Allegretti aveva collaborato con Mauro Pelliccioli, cui venne affidato il compito di restaurare, anzi di «salvare» il Cenacolo di Leonardo, scampato per un miracolo alla distruzione quando le bombe caddero su Milano.

Il Cenacolo di Leonardo

Il Cenacolo di Leonardo

I funerali si terranno giovedì alle 14 nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio di Padova, in via Ruggeri da Stabello.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 22 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA