La forma dell’acqua,  favola da 4 Oscar Ecco tutti i vincitori del 2018

La forma dell’acqua, favola da 4 Oscar
Ecco tutti i vincitori del 2018

In una serata degli Oscar che ha rispettato tutti i pronostici dei bookmakers e che non riservato sorprese o scossoni il vero vincitore è stato La Forma dell’acqua che ha vinto quattro Oscar, tra cui quello per il miglior film.

Subito dietro, anche se per Oscar minori Dunkirk di Christopher Nolan con tre, seguito da Tre manifesti a Ebbing, Missouri, che ha vinto per il migliore attore non protagonista e la migliore attrice protagonista.

Con due Oscar invece L’ora più buia, che ha vinto sia per il make up che con il migliore attore, Gary Oldman. Due Oscar anche per Blade Runner 2049, ma non quello per la scenografia che vedeva in corsa l’italiana Alessandra Querzoli. Soddisfazione anche per Coco, il film animato della Pixar, vincitore di categoria e per la migliore canzone originale. Un Oscar è andato anche a Get Out, migliore sceneggiatura originale, e A chiamami con il tuo nome di Luca Guadagnino per quella non originale di James Ivory. Un Oscar anche a Io, Tonya per l’interpretazione da non protagonista di Allison Janney in una serata che non vede film sconfitti malamente tornare a casa a mani vuote.

Ecco tutti i premi Oscar 2018, nel dettaglio
Miglior film, La forma dell’acqua di Guillermo del Toro.
Miglior regia, Guillermo del Toro per La forma dell’acqua.
Miglior sceneggiatura non originale per Chiamami col tuo nome a James Ivory, per il film di
Luca Guadagnino.
Miglior attrice a Frances McDormand per Tre manifesti a Ebbing, Missouri.
Miglior attore non protagonista a Sam Rockwell, Tre manifesti a Ebbing, Missouri.
Miglior attrice non protagonista a Allison Janney per Io, Tonya.
Miglior film straniero al cileno A Fantastic Woman.
Miglior trucco a Kazuhiro Tsuji, David Malinowski e Lucy Sibbick per L’ora più buia.
Miglior costumi a Mark Bridges per Il filo nascosto.
Miglior documentario a Icarus di Bryan Fogel e Dan Cogan.
Miglior sonoro a Richard King e Alex Gibson per Dunkirk.
Miglior montaggio sonoro a Mark Weingarten, Gregg Landaker, Gary A. Rizzo per Dunkirk.
Miglior scenografia a Paul D. Austerberry, Jeffrey A. Melvin e Shane Vieau per La forma dell’acqua.
Miglior film animazione a Coco di Lee Unkrich e Darla K.Anderson.
Migliori effetti speciali a a John Nelson, Paul Lambert, Richard R. Hoover e Gerd Nefzer per
Blade Runner 2049.
Miglior montaggio a Lee Smith per Dunkirk.
Miglior cortometraggio documentario a Heaven is a Traffic Jam on the 405 di Frank Stiefel.
Miglior cortometraggio a The Silent Child di Chris Overton e Rachel Shenton.
Miglior cortometraggio animato a Dear Basketball di Glenn Keane e Kobe Bryant.
Miglior sceneggiatura originale a Jordan Peele per Get Out.
Miglior fotografia a Roger Deakins per Blade Runner 2049.
Miglior colonna sonora originale ad Alexandre Desplat per La forma dell’acqua.
Miglior canzone a Remember me di Kristen Anderson-Lopez, Robert Lopez in Coco


© RIPRODUZIONE RISERVATA