Martedì 03 Aprile 2007

«Girogirotondo... Storie di pace» con Castagna

Uno spettacolo per parlare di pace, e per contribuire a educare al suo rispetto. È «Girogirotondo... Storie di pace», ideato da Oreste Castagna con Fausto Bonfanti e Tiziana Pizzo, e interpretato dallo stesso Castagna che, con Silvia Barbieri, ne è pure autore e regista. Lo spettacolo ha debuttato a Trento all’auditorium S. Chiara, ed è lo sviluppo di «Storie di pace», che la coppia Castagna-Barbieri aveva prodotto due anni fa per Teatro Prova. Oggi quello spettacolo, riveduto, corretto ed ampliato, diventa il nucleo originario di un nuovo progetto triennale. Questa nuova produzione è firmata da Associazione Girogirotondo, Fondazione Opera campana dei caduti e della pace e Centro servizi culturali Santa Chiara di Trento. Il Prova è partner del progetto, assieme a Emergency, PeaceReporter e Forum della pace di Trento.

Tutti insieme, danno vita a uno spettacolo e a una tournée che coinvolgerà ospiti e testimonial famosi, come Gianni Morandi, Fiorella Mannoia, Angelo Branduardi e Samuele Bersani, per citarne solo alcuni. «L’idea - ha spiegato Castagna - è di sensibilizzare le persone al tema della pace e dei pericoli da cui è minacciata, in un mondo in cui i diritti dell’infanzia sono calpestati e più di mezzo milione di bambini sono stati arruolati a forza e costretti a combattere». Il risultato è una produzione per le famiglie, letteralmente: uno spettacolo che dovrebbe far pensare piccoli e adulti, e indurre i primi a chiedere e i secondi a spiegare.

Le tappe più importanti del tour conteranno sulla presenza di ospiti famosi, interessati al progetto. Sono amici di Girogirotondo, come Morandi, Luca Carboni, Vinicio Capossela e molti altri. Oltre al giro italiano (senz’altro Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Palermo, più Bergamo), è previsto anche un tour all’estero, a partire da Brasile e Mozambico, fino al 2009.

«Ogni tappa all’estero del tour - conclude il 48enne attore bergamasco - prevede dei brevi video girati con i bambini del posto, a cominciare da una favela brasiliana. Ai bambini daremo un telo su cui disegnare liberamente. Abbiamo l’intenzione di farne una mostra, alla fine del tour. Quanto ai video, saranno trasmessi dal Tg dei ragazzi su Rai Tre, ma l’ambizione è farne un vero e proprio format quotidiano per la Rai, una specie di reportage per la pace».
Per informazioni www.girogirotondo.net, tel. 0461-392314.(03/04/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata