Martedì 24 Ottobre 2006

Luigi Giliberto all’Ars Antiqua di Bergamo

Venerdì 3 novembre alle ore 18 alla Galleria Ars Antiqua di via Borfuro 14/B a Bergamo s’inaugura la mostra personale del pittore Luigi Giliberto. L’artista bergamasco, che ha da poco festeggiato mezzo secolo di carriera artistica , proporrà in esposizione una serie di vedute di Città Alta e altri soggetti. Lo sky line di Città Alta è da sempre il leit motiv di numerose sue opere. Vedutista e paesaggista dal tratto sicuro ed efficace, Giliberto vanta un’ampia produzione artistica: paesaggi bergamaschi (e non), panoramiche degli alpeggi a Vilmaggiore, visuali della Presolana, della Val di Scalve. La mostra resta aperta fino al 19 novembre, da martedì a sabato 9.30-12.30; 15.30-19.30. Info 035.232505


Nato il 9 novembre 1938 a Bergamo, Giliberto ha iniziato le sue prime esperienze pittoriche in via Camozzi in un laboratorio pittorico. In realtà si è scoperto pittore nel 1956 (anche se già a 13 anni si dilettava con tecnica e colore), l’anno dopo ha partecipato alla sua prima collettiva di artisti bergamaschi a Palazzo della Ragione.

Autodidatta sempre alla ricerca di nuovi orizzonti, Giliberto – che ha lo studio in via Maironi da Ponte 33 a Bergamo – per un breve periodo si è trasferito anche in Spagna, a Granada e a Siviglia. Vedutista doc, Giliberto per la critica vanta una sorta di affinità elettive con Ernesto Quarti Marchiò o Sandro Pinetti, in realtà il suo tratto si distingue per abilità costruttiva e accostamento cromatico: quasi un marchio che da cinquant’anni timbra le sue opere. (24/10/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata