Mastrovito nella corte dell’Hotel Cappello d’Oro
Andrea Mastrovito

Mastrovito nella corte
dell’Hotel Cappello d’Oro

Giovedì 4 luglio l’artista presenterà l’opera «Polvere di stelle», un «amarcord» sulla città e i suoi protagonisti.

Sotto il titolo «Polvere di stelle» l’artista Andrea Mastrovito giovedì 4 luglio interverrà nella corte dell’Hotel Cappello d’Oro di viale Papa Giovanni XXIII, 12, per un lavoro a cura di Contemporary Locus (ore 19).

La memoria della Locanda Cappello d’Oro risale all’800. Allora si trovava alle porte di Bergamo bassa, lì sostavano dei carretti guidati da uomini con un gran cappello giallo. La locanda con ristorazione, che nel nome trasformò il giallo in «oro», nel 1979 fu acquisita dalla famiglia Zambonelli che da allora guida e cura l’Hotel. Nella sua corte interna, che 2019 si apre alla comunità cittadina attraverso l’arte, come luogo di oasi e di ristoro in una zona vitale della città, l’Hotel quest’anno si fa committente e interprete di un’opera d’arte - come va di moda dire oggi - «site specific», ovvero pensata per un luogo particolare.

Andrea Mastrovito, nato a Bergamo nel 1978, vive e lavora a New York; in una atmosfera quasi surreale presenterà un amarcord tra diverse generazioni, interpreto e restituito con totale libertà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA