Miss Ciclismo, in lizza c’è Cinzia  votabile anche online e sui social
Cinzia Lazzaroni

Miss Ciclismo, in lizza c’è Cinzia
votabile anche online e sui social

Non solo i campioni delle due ruote nella giuria di Miss Ciclismo, ma tutti i fan potranno votare le finaliste di Lugano che si contendono i 250 punti bonus. C’è anche la bergamasca Cinzia Lazzaroni.

Prosegue senza sosta l’avvicinamento alla Finale di Lugano che andrà ad eleggere colei che succederà a Giada Macchi nell’albo d’oro di Miss Ciclismo. Il concorso riservato alle ragazze che utilizzano la bicicletta anche a livello non agonistico avrà, come da tradizione, in giuria i migliori corridori professionisti tra i quali spiccano sicuramente Vincenzo Nibali e Fabio Aru. Miss Ciclismo vuole però dare a tutti la possibilità di contribuire all’elezione della miss e così sarà possibile a tutti dare il proprio voto attraverso i social network e il sito ufficiale del concorso.

Sulla base dei voti giunti, saranno ripartiti percentualmente i 250 punti bonus che costituiranno il tesoretto da cui ciascuna miss inizierà la magica serata di Lugano. In gara mercoledì 16 al Casinò elvetico e dunque votabile su sito e social, ci sarà anche la bergamasca Cinzia Lazzaroni.

Sarà possibile votare sulla pagina Facebook di Miss Ciclismo cliccando «mi piace» sulla fotografia della ragazza votata, sarà possibile votare sul profilo Twitter twittando a Miss Ciclismo il nome della miss prescelta e ovviamente attraverso il sito ufficiale www.missciclismo.it dove sarà necessario registrarsi e si avrà a disposizione un voto al giorno.

«Come testimonia la storia di Miss Ciclismo la finale è assolutamente aperta a tutti, ma iniziare con un discreto numero di punti bonus sicuramente può aiutare a raggiungere la vittoria o un piazzamento d’onore»: lo ha affermato il presidente di Miss Ciclismo, Matteo Romano.

I fan si Miss Ciclismo dovranno comunque affrettarsi ad esprimere il loro voto perché la votazione sui social si chiuderà mercoledì 9 dicembre mentre quelli del sito ci sarà tempo fino all’ultimo giorno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA