Presepi, torna il concorso de «L’Eco» Inviate le vostre foto - Come partecipare
In questa foto il presepe realizzato nel 2019 dai coniugi Maura Austoni e Giordano Zamblera a Chiuduno

Presepi, torna il concorso de «L’Eco»
Inviate le vostre foto - Come partecipare

Come ogni anno il nostro giornale premierà i migliori allestimenti dei lettori. In palio per i primi dieci gli abbonamenti annuali (cartacei o digitali) al quotidiano o al mensile Orobie.

Con l’avvicinarsi del Natale si rinnova l’appuntamento con la tradizione del presepe, e anche quest’anno la Sesaab Spa, editrice de L’Eco di Bergamo, ha pensato di premiare le installazioni in grado di trasmetterne il valore storico e artistico. L’allestimento del presepe rappresenta un’usanza che si perde nei secoli e che ancora oggi è sentita in tutti Paesi cattolici del mondo. Anche la nostra provincia ha una tradizione molto solida: non c’è casa, scuola, parrocchia o associazione in cui nei primi giorni di dicembre (quest’anno addirittura «baciati» dalla neve, che ha iniziato a cadere proprio ieri anche in città) non ci sia un riferimento alla capanna che ricorda la nascita di Gesù Bambino e alla rappresentazione del paesaggio della Betlemme di duemila anni fa.

Anche quest’anno, dunque, il «Concorso dei Presepi-Natale 2020» intende mantenere viva questa tradizione, invitando chiunque, dai cittadini singoli alle associazioni, dalle scuole alle parrocchie fino alle aziende del territorio, a prendere parte all’iniziativa inviando una fotografia del proprio presepe per partecipare all’assegnazione dei premi in palio. Per farlo, c’è tempo fino alle ore 24 del 12 gennaio 2021. Le fotografie che arriveranno al giornale dopo quella data non parteciperanno alla valutazione della giuria e all’assegnazione dei premi.

Le fotografie dei presepi potranno essere caricate, previa registrazione, sull’apposita sezione del sito de L’Eco di Bergamo (all’indirizzo http://caseinfesta.ecodibergamo.it/), spedite via mail a [email protected]; oppure consegnate a mano al centralino della sede di Sesaab in viale Papa Giovanni XXIII 118 a Bergamo. Per prendere parte al concorso, tutte le fotografie inviate dovranno essere a colori, con una buona definizione e dovranno essere accompagnate dall’indicazione del nome e cognome di chi le invia, del paese di residenza e di una sintesi della descrizione dell’opera. Ogni partecipante potrà partecipare all’assegnazione dei premi con un solo presepe. Le foto dei presepi inviati potranno essere pubblicate sulle pagine de L’Eco di Bergamo e sul sito caseinfesta.ecodibergamo.it tra l’8 dicembre 2020 e il 24 gennaio 2021.

A partire dal 25 gennaio 2021, una giuria composta da un giornalista de L’Eco di Bergamo, due rappresentanti della Associazione Museo del Presepio di Dalmine e due componenti della Segreteria di Redazione de L’Eco di Bergamo, provvederà, a suo insindacabile giudizio, alla selezione di fotografie dei presepi tra tutte quelle arrivate. Entro il 31 gennaio 2021 la giuria stilerà la classifica dei presepi vincitori i premi in palio, le cui fotografie, con i nominativi dei loro autori, verranno pubblicate su L’Eco di Bergamo in una pagina dedicata.

Il primo classificato si aggiudicherà un abbonamento annuale 7 giorni a L’Eco di Bergamo (versione cartacea o digitale, a scelta del vincitore) più un abbonamento annuale al mensile Orobie (versione cartacea); il premio dal 2° al 5° classificato consisterà in un abbonamento annuale 7 giorni a L’Eco di Bergamo (versione cartacea o digitale) mentre quello dal 6° al 10° classificato sarà un abbonamento annuale al mensile Orobie. Tutti i vincitori riceveranno gli abbonamenti entro il 28 febbraio 2021.


© RIPRODUZIONE RISERVATA