«Rapunzel, il musical» è al Brancaccio
Con la Cuccarini anche un bergamasco

C’è anche un giovane bergamasco al Teatro Brancaccio di Roma dove si presenta un nuovo lavoro, «Rapunzel, il musical», liberamente tratto dalla favola dei fratelli Grimm.

«Rapunzel, il musical» è al Brancaccio Con la Cuccarini anche un bergamasco

È la prima rappresentazione teatrale di quest’opera, ma è anche il ritorno al musical per Lorella Cuccarini, nel ruolo della regina malvagia, Madre Gothel.

Il bergamasco Giovanni Mocchi ha 21 anni ed è nato a Berzo San Fermo. Alle audizioni tenutesi a Roma per la selezione si sono presentate più di 2.000 persone, ma Macchi ce l’ha fatta e il 18 dicembre debutterà nella capitale. «Ho avuto un mancamento quando la produzione mi ha chiamato per dirmi che mi avevano scelto – racconta –. È una grande soddisfazione, maturata dopo molti sacrifici».

La sua passione ha radici profonde, muove i suoi primi passi artistici a 6 anni, al «Teatro Prova» di Bergamo. «Purtroppo non ci sono abbastanza prospettive a Bergamo – spiega – e me ne sono dovuto andare». A 16 anni si trasferisce a Milano dove entra nell’accademia Mas (Music, Art & Show).

«Ho sempre pensato che si debba essere artisti completi per riuscire davvero a lavorare in questo settore; è questo il criterio che mi ha sempre spinto a migliorarmi in tutte le discipline».

© RIPRODUZIONE RISERVATA