Santa Lucia al teatro Donizetti Sabato due spettacoli gratuiti

Santa Lucia al teatro Donizetti
Sabato due spettacoli gratuiti

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo, in collaborazione con Associazione Arts, in occasione della «Santa Lucia» propone ai piccoli e grandi nel foyer del Teatro Donizetti, sabato 13 dicembre 2014, dalle 14.30 alle 18 circa, due attività, a ingresso libero.

Dalle 14.30, nel foyer del Teatro Donizetti, Le macchine per il teatro incosciente - La Voce delle Cose - Paola Serafini e Luì Angelini. Nello spazio di pochi minuti il pubblico gioca con i classici della letteratura e le favole, rappresentandole con l’uso di oggetti quotidiani. È un’installazione, tra arte gioco e teatro, composta da valigie trasformate in teatrini di oggetti, una specie di teatro self-service che, divertendo, permette un approccio diverso agli oggetti di uso quotidiano; cucchiai di legno, bulloni, viti, metri da falegname, mollette, pinze e così via prendono nuova vita al servizio delle storie che raccontano.

L’evento prevede due giocatori per ogni valigia e dura alcuni minuti: una persona fa l’animatore e l’altra lo spettatore, la prima segue in cuffia le istruzioni per animare gli oggetti ignorando che cosa sta rappresentando, lo spettatore ascolta in cuffia il sonoro dello spettacolo. Il risultato è originale, curioso e divertente: chiunque può fare teatro!

Alle 16 E vissero felici e contanti . Spettacolo di burattini tradizionali di Daniele Cortesi. Classica ed avvincente è la trama di questa favola: una bella Principessa ed un dolce e mite Pastore si amano, ma il loro amore viene tenacemente contrastato da un prepotente Cavaliere di ventura, il Principe KorvaK. Affiancato dal suo servile e codardo Consigliere Mortimer e forte delle perfide magie escogitate per lui dalla vecchia Strega Micillina, il losco personaggio sembra aver la meglio sui due giovani innamorati. Provvidenziale sarà l’intervento di Gioppino Zuccalunga.

Sostenuto dall’affetto caloroso dei bambini, il nostro eroe non esiterà ad affrontare in duello l’arrogante Cavaliere senza scrupoli, dando una bella e sonora lezione anche all’arcigna Strega ed al suo Lupo parlante. Per la gran gioia di tutti, lo spettacolo si concluderà in bellezza con il balletto finale dei protagonisti positivi. Spontaneo, forte ed immediato è il coinvolgimento emotivo dei giovani spettatori nella vicenda narrata dalle intramontabili «teste di legno». Un’occasione di vero incontro con la magia del teatro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA