Stasera c’è Art2Night a Bergamo Ecco cosa fare (fino a mezzanotte)

Stasera c’è Art2Night a Bergamo
Ecco cosa fare (fino a mezzanotte)

Sarà la magica notte dell’arte, una lunga serata da vivere in città tra mostre, concerti, incontri e rappresentazioni, lungo un percorso di oltre 50 eventi, all’insegna della buona musica, della pittura, dell’architettura e della tradizione culturale bergamasca.

La quarta edizione di Art2Night accenderà la serata di sabato un po’ ovunque in città. Indispensabile munirsi di un programma completo, per non perdere gli appuntamenti sparsi tra il centro piacentiniano, il borgo storico e i quartieri.

L’evento, organizzato da Proloco Bergamo, si svolgerà anche a Palazzo Creberg (che per l’occasione sarà aperto fino alle ore 22) con l’inaugurazione alle 18 della mostra «Stagioni», una installazione creata per gli spazi dello storico palazzo dall’artista bergamasco Giovanni Bonaldi, che ha sviluppato una personale interpretazione dell’avvicendarsi delle stagioni, narrandole come parte di un misterioso racconto tratto dal grande libro della Creazione.

Sarà innanzitutto l’occasione per visitare fino a tarda ora i luoghi dell’arte e della cultura, come l’Accademia Carrara, la Gamec, il Teatro Tascabile, la Biblioteca civica Angelo Mai, la Basilica di Santa Maria Maggiore e il Battistero in Città Alta, la cannoniera della Fara e ancora il museo Cividini e la Galleria Galgarte, con la possibilità, un po’ ovunque, di visite guidate durante tutta la serata.

Porte aperte fino alle 24 anche alla sede di Confartigianato di via Torretta, dov’è allestita la personale del pittore Nandi «Fiori e colori», e al Ducato di Piazza Pontida, per visitare la quadreria ducale.

Balli e canti dialettali saranno protagonisti, ancora in Città Alta, di uno spettacolo a cura del Gruppo Gioppini (ore 20,30, lungo la Corsarola). All’ex Diurno (ore 18-20), spazio a Contemporary Locus 12, con gli artisti Kader Attia e Alvin Curran, mentre alla Torre di Adalberto in piazza Mascheroni andrà in scena «Il guardiano della torre», una rivisitazione onirica dei fatti storici accaduti nella torre.

Serata di eventi, tra mostre e laboratori, anche nella valle di Astino: la chiesa del Santo Sepolcro sarà visitabile fino alle 24 e sempre fino a mezzanotte rimarranno aperte anche le due mostre allestite nel complesso. Visite guidate e concerto di musica classica (ore 21) anche alla Villa dei Tasso alla Celadina. E poi ancora tanti concerti nelle chiese della città: appuntamento doppio (alle 20 e alle 21) nella Cattedrale di Sant’Alessandro, con i concerti d’organo di Dario Natali e Alessandro Chiantoni. Organo protagonista anche alla chiesa di Sant’Anna con Andrea Bombarda (ore 21), nella chiesa di Sant’Alessandro in Colonna (ore 21), con Isaia Ravelli, e alla chiesa delle Grazie (ore 22) con Andrea Galbusera. A San Pancrazio (ore 21), sarà di scena invece l’Henry Friends Choir, mentre in Sant’Agata del Carmine (ore 21.30) si esibirà il Voising-Chrorus on the Move.

Il coro polifonico Adiemus canterà invece in Santa Grata (ore 21 e 22). La chitarra di Giacomo Parimbelli (ore 21) sarà protagonista alla chiesa di San Michele al Pozzo Bianco. All’auditorium del Collegio Sant’Alessandro (ore 21.30) ci sarà un concerto per baritono e pianoforte.

Sarà dunque una notte d’arte e di musica, ma anche di stelle, quella di sabato, che assumerà un gusto magico, grazie alla celebrazione della festa giapponese di Tanabata, ovvero la notte dei desideri. Alle 20 e alle 22, alla 255 Raw Gallery di via Tasso, è prevista la lettura della favola di Tanabata, mentre le volontarie di Kokoro, avvolte nello Yukata, meraviglioso chimono estivo, intratterranno il pubblico nel confezionamento di origami. Chi lo desidera, avrà l’occasione ideale per trovare risposta a qualsiasi curiosità sulle tradizioni nipponiche. Il programma completo è disponibile sul sito www.prolocobergamo.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA