«Straordinaria chiesa in cemento» La «tenda» di Longuelo celebrata in rete

«Straordinaria chiesa in cemento»
La «tenda» di Longuelo celebrata in rete

Il sito «Viewport Magazine» dedica un ampio approfondimento alla chiesa del Pizzigoni, che si avvia al mezzo secolo di consacrazione.

«Una delle più straordinarie chiese in cemento che si avvicina al traguardo dei 50 anni». Così il sito di viaggi, architettura e design «Viewport Magazine» definisce la chiesa parrocchiale di Longuelo, progettata da Pino Pizzigoni, definita a «Tent for God», tenda per il Signore. Nell’articolo di Ian Macready viene ricostruita con dovizia di particolari la vicenda della chiesa, partendo dal percorso personale e di studi di Pizzigoni, fino alla realizzazione dell’edificio. Una chiesa rapportata per la sua originalità ad altre realizzazioni a Manila (Leandro Locsin), Managua (Ricardo Legoretta) , Ronchamp (Le Corbusier) e Rio de Janeiro (Edgar Fonseca’s). Un articolo che non è sfuggito a Massimo Maffioletti, parroco di Longuelo.

Mentre si prepara il cantiere per inizio lavori una rivista londinese di settore (Viewport Magazine) parla della nostra...

Posted by Massimo Maffioletti on Giovedì 12 novembre 2015

La chiesa, dedicata alla Beata Vergine Immacolata, è stata realizzata tra il 1961 e il 1966 con un gioco di parabole e curve in cemento armato: materiale povero per un concetto profondo che, a quasi mezzo secolo dalla chiusura dei lavori, necessita di essere ripristinato. Lavori per un valore di 520 mila euro sono pronti a partire, sostenuti in parte dall’attività della Commissione economica della parrocchia: finora la comunità ha raccolto 40 mila euro. L’obiettivo è terminare il restauro per il 29 giugno del 2016, quando ricorre il cinquantesimo della consacrazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA