Tornano le giornate del «Fai»  Alla scoperta di 12 luoghi  poco conosciuti
Un affresco a Vertova

Tornano le giornate del «Fai»
Alla scoperta di 12 luoghi poco conosciuti

Gli itinerari del Fondo per l’ambiente, che per la prima volta «sbarca» a Vertova e a Luzzana.

Il Fai, Fondo Ambiente Italiano - delegazione di Bergamo celebrerà questo fine settimana sei Comuni del territorio - Bergamo, Luzzana, Casazza, Vilminore di Scalve, Albino e Vertova -, per la 27ª edizione delle Giornate di Primavera.

Le novità dell’edizione 2019 tradotte in cifre riguardano 12 proposte di visite (mai così numerose per Bergamo) distribuite in sei Comuni, quattro itinerari tematici relativi a luoghi di pena e di delizia (ex carceri di Bergamo e prigioni di Vilminore), i borghi che non ti aspetti (Luzzana e Vertova, località, queste, per la prima volta proposte dal Fai), il futuro che ha un grande passato (Casazza, Vilminore di Scalve), la fede dei nostri avi (Albino e Vertova).

I visitatori saranno accompagnati nelle visite guidate da 170 «apprendisti ciceroni» reclutati tra gli alunni delle scuole locali. L’apertura dei luoghi, a cura dei volontari del Fai, sarà resa possibile dal supporto dei Comuni interessati, da parrocchie, associazioni e gruppi culturali locali e scuole di istruzione secondaria di primo e secondo grado.

Cecchinelli ha rivolto un ringraziamento pubblico a quanti-scuole, associazioni, gruppi di volontariato- e alla moltitudine di persone che si sono rese disponibili per lavorare con il territorio e soprattutto gli studenti ciceroni in erba: «Le giornate Fai – ha sottolineato il capo delegazione – sono occasioni per seminare, per raccontare la bellezza della terra bergamasca non per imbalsamarla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA