Sabato 12 Gennaio 2008

Trenta candeline per Bergamo Jazz

Il festival jazz di Bergamo taglia quest’anno, dal 14 al 16 marzo, un importante traguardo: tra le edizioni della Rassegna Internazionale del Jazz, che ebbe il suo periodo di maggior fulgore negli anni Settanta, e quelle della rinascita avvenuta nei primi Novanta sotto la nuova denominazione di Bergamo Jazz, il festival festeggia, infatti, il suo 30° compleanno. E per il terzo anno consecutivo, il programma reca la firma del pianista e compositore statunitense Uri Caine, incaricato dall’Amministrazione Comunale di Bergamo di continuare nella sua opera di innovazione. A Bergamo Jazz 2008, organizzato dall’Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Turismo del Comune di Bergamo, saranno ospiti artisti di fama internazionale.

Ai concerti al Teatro Donizetti, si affiancheranno appuntamenti organizzati in collaborazione con il Bergamo Film Meeting e la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Verrà dato spazio anche alla didattica, grazie al coinvolgimento del Centro Didattico Produzione Musica, e a giovani musicisti che si esibiranno per le vie e nelle piazze del centro, diffondendo idealmente in tutta la città i suoni del jazz. Venerdì 14 marzo, la prima delle tre serate al Teatro Donizetti verrà aperta dal trombonista Gianluca Petrella e dalla sua Cosmic Band. Al gruppo di Petrella seguirà il quintetto dI Chucho Valdés, noto musicista cubano che si esibirà coadiuvato dal contrabbassista Lazaro Rivero, dal batterista Juan Carlos Rojas, dal percussionista Yaroldy Abreu e dalla cantante Mayra Caridad Valdés. Nel segno delle nuove sonorità provenienti dalla sempre florida scena newyorkese si preannuncia la serata di sabato 15. Prima il Claudia Quintet. Accanto al leader, il batterista John Hollenbeck, la formazione schiera altri musicisti di spessore: il sassofonista e clarinettista Chris Speed, il vibrafonista Matt Moran, il fisarmonicista Ted Reichman e il contrabbassista Drew Gress. Dopo di loro sarà la volta di Butch Morris, personalità centrale delle musiche d’oggi, e della sua Nublu Orchestra, straordinaria compagine che riunisce musicisti provenienti dalle file dei Brazilian Girls, Wax Poetic, Kudu e di altri gruppi.

Domenica 16, l’ultima serata avrà al centro uno degli strumenti principe del jazz: la tromba. Ne saranno protagonisti il norvegese Arve Henriksen, uno dei più interessanti solisti della fiorente scena scandinava, e Roy Hargrove, autentico virtuoso del suo strumento e uomo di punta del neo-bop. Il primo proporrà le sue seducenti alchimie sonore accompagnato dal pianista Morten Qvenild e dallo specialista in manipolazioni elettroniche Jan Bang, mentre il collega statunitense percorrerà speditamente la strada maestra del jazz assieme al sassofonista e flautista Justin Robinson, al pianista Gerald Clayton, al contrabbassista Danton Boller e al batterista Montez Coleman. Gli eventi collaterali di Bergamo Jazz 2008 saranno inaugurati giovedì 13 marzo all’Auditorium di Piazza della Libertà, in collaborazione con Bergamo Film Meeting, da una solo performance del fantasioso percussionista Michele Rabbia, mentre per il pomeriggio di sabato 15 è in programma alla Galleria d’Arte e Moderna e Contemporanea il concerto del vulcanico pianista inglese Django Bates. La mattina di domenica 16, alla Sala Conferenze del Teatro Donizetti, si potrà assistere ad un incontro con Uri Caine, affiancato quest’anno dal più illustre dei jazzisti bergamaschi, Gianluigi Trovesi: i due musicisti, stimolati dal critico musicale Angelo Foletto, dialogheranno mettendo a confronto le proprie esperienze musicali, soffermandosi sulle rispettive modalità di approccio a importanti pagine di musica classica. Per la didattica, infine, il CDpM-Centro Didattico Produzione Musica curerà i tradizionali workshop per le scuole, che avranno luogo nelle mattinate di martedì 4, mercoledì 5 e giovedì 6 marzo all’Auditorium di Piazza della Libertà, precedendo quindi simbolicamente la nutrita serie di appuntamenti concertistici del festival. 

Informazioni e prevendite: Teatro Donizetti: 035 4160611 Prezzi abbonamenti alle tre serate al Teatro Donizetti: da 18 a 70 Euro Rinnovo abbonamenti: dal 4 al 9 febbraio; nuovi abbonamenti: dall’11 febbraio Prezzi biglietti per le singole serate al Teatro Donizetti: da 8 a 31 Euro (Possessori Giovani Card da 7 a 25 Euro) Acquisto biglietti per singole serate (anche online): dal 25 febbraio Sito Internet: www.teatrodonizetti.it(12/01/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata