Martedì 21 Novembre 2006

Treviglio, «Stagione di musica» al Filodrammatici

Alcuni tra i migliori musicisti internazionali saliranno sul palco dei Filodrammatici di Treviglio, dal 14 gennaio al 28 febbraio, in occasione della quarta edizione della rassegna «Stagione di musica», organizzata dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con il Centro studi musicali Città di Treviglio. Per inaugurare questa nuova speciale rassegna, che si chiuderà con uno spettacolare concerto nella Basilica di San Martino in occasione della Festa della Madonna delle Lacrime, l’assessorato ha promosso una nuova iniziativa: «Regala un Natale in musica». Sarà infatti possibile donare un abbonamento alla stagione musicale come regalo natalizio, al costo di 45 euro: ai destinatari sarà inviato un biglietto augurale con gli ingressi per le cinque rappresentazioni. Ad aprire la serie di cinque appuntamenti, che si terranno a partire dal 14 gennaio, ogni domenica alle 16 ai Filodrammatici, sarà il quartetto «E Bairav Ensamble» formato da musicisti provenienti da esperienze musicali molto diverse, che proporranno brani che appartengono alla musica popolare tzigana dei Balcani e che fanno parte di un raro repertorio inedito e originale. Seguendo il filone dell’originalità, domenica 28 gennaio sarà la volta del «Duo Magoni-Spinetti, Spogliando la musica, trovando l’arte» composto da Petra Magoni, cantante jazz, e Ferruccio Spinetti, contrabassista degli Avion Travel, che interpreteranno brani di Monteverdi sino ad arrivare a jazz, ai Beatles, ai Police, a Morandi, alla Cinguetti, in un dialogo tra l’essenzialità della voce femminile e la ricercatezza timbrica del contrabbasso. Non mancherà un tradizionale «Recital lirico», che si terrà domenica 21 gennaio, che prevede l’esecuzione di pagine famose tratte dal vasto repertorio melodrammatico. Domenica 4 febbraio sarà la volta dell’«Orchestra da Camera Filarmonia», diretta dal maestro Pierangelo Gelmini, che eseguirà un programma di musica antica con brani di Haydn, Dittersdorf e Gluck. La prestigiosa «Orchestra Cantelli», diretta dal maestro trevigliese Paolo Belloli, accompagnerà il violinista ungherese solista Antal Szalai in un concerto in mi minore di Mendelssohn, a cui seguirà l’esecuzione della Sinfonia numero tre in mi maggiore di Beethoven.(21/11/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata