Vinilmania cambia sede E accoglie i Rusties e Pozzi

Vinilmania cambia sede
E accoglie i Rusties e Pozzi

Ricca come non mai di eventi collaterali e un po’ bergamasca l’85ª edizione di Vinilmania, la fiera internazionale del disco e del cd che si terrà sabato 14 e domenica 15 febbraio, in una nuova sede: dopo 25 anni non è stato rinnovato l’accordo con il Parco Esposizioni Novegro di Segrate, gli stand verranno invece allestiti all’Atahotel Quark di Milano, in via Lampedusa 11.

Con una gradevole sorpresa per i visitatori: il biglietto d’ingresso dimezzato a 5 euro. I frequentatori abituali (appassionati e collezionisti) sanno già che troveranno dischi di tutte le epoche, memorabilia, libri e accessori in quella che resta una delle più importanti mostre-mercato della musica organizzate in Italia (dal 1986, tre edizioni all’anno: le altre a maggio e ottobre; trecento espositori nei periodi più floridi).

Ma Vinilmania non è solo mercato, ma anche occasione di spettacolo e di scambio culturale. Nel programma degli ShortCuts (gli appuntamenti di contorno) figurano ben due nomi bergamaschi, entrambi in locandina sabato. Alle 11,45 il palco sarà per i Rusties di Marco Grompi (chitarrista noto anche per essere il più autorevole biografo di Neil Young in Italia), che presenteranno l’album uscito in gennaio «Dalla polvere al fuoco», cd di cover (e per la prima volta in italiano) a quattro anni dal precedente lavoro e in cui si rende omaggio al rocker canadese tanto amato dalla band, ma anche al connazionale Bruce Cockburn, a John Martyn, ai Willard Grant Conspiracy e ai Walkabout. Nel frattempo i Rusties danno appuntamento anche al Cinema Teatro Nuovo di Trescore Balneario, dove la sera di venerdì 20 febbraio terranno un concerto.

Nel primo pomeriggio, alle 14, toccherà al pianista cantautore Gerardo Pozzi, bergamasco che vive a Vittorio Veneto (Treviso) e che porterà a Vinilmania il nuovo album «tigrecontrotigre», che contiene «Badabum», canzone che affronta il tema della follia e gli è valsa nel settembre scorso il premio nazionale Fabrizio De André, assegnatogli a Roma nella piazza intitolata al cantautore genovese.

Sfogliando gli altri eventi collaterali della fiera milanese spicca (domenica alle 11,15) la presentazione del libro «When I’m gone», scritto da Francesca Ferrari e dedicato alla memoria di Phil Ochs (1940-1976), giornalista cantautore americano che ha composto canzoni immortali, più famose del loro autore (e reinterpretate da altri artisti), sognatore pieno di ideali ma fragile fino al suicidio, cresciuto nella scena folk del Greenwich Village di New York negli anni Sessanta e Settanta.

Segnaliamo anche gli svedesi Richard Lindgren (sabato alle 12,30) e Basko Believes (sabato alle 13,15), il ritorno dei genovesi La Rosa Tatuata (sabato alle 14,45), Fabrizio Poggi & Chicken Mambo (domenica alle 15), seguito alle 15,45 da Roberto Durkovic e i Fantasisti del Metrò. Chiuderanno i concerti della fiera i Beatlesiani d’Italia Associati (alle 16,30), guidati dal chitarrista Rolando Giambelli: Vinilmania celebra così i 50 anni dell’album «Help».

Orario e biglietto d’ingresso - Vinilmania apre i battenti sabato 14 e domenica 15 febbraio dalle 10 alle 18 all’Atahotel Quark di Milano, in via Lampedusa 11. Il biglietto d’ingresso per ciascuna giornata costa 5 euro. Maggio Info sul sito ufficiale

Andrea Benigni


© RIPRODUZIONE RISERVATA