Apple festeggia il miliardesimo iPhone nel periodo  peggiore: vendite in calo
Tim Cook, ceo di Apple

Apple festeggia il miliardesimo iPhone
nel periodo peggiore: vendite in calo

Apple festeggia un traguardo storico - un miliardo di iPhone venduti - nel momento peggiore che il «melafonino» abbia mai attraversato dalla sua nascita, con vendite in calo dopo anni di crescita esponenziale.

Lo smartphone californiano sente la competizione sempre più agguerrita delle aziende asiatiche, che puntano sulle prestazioni ma anche su prezzi economici, in un mercato, quello globale, ormai saturo e fermo al palo. Ad annunciare il miliardesimo iPhone venduto è stato il numero uno di Apple, Tim Cook, che ha parlato del telefonino della Mela come di «uno dei prodotti più importanti, rivoluzionari e di successo nella storia».

E in effetti quando il primo iPhone arrivò sugli scaffali, il 29 giugno 2007, segnò la rivoluzione copernicana della telefonia mobile, lanciando il settore degli smartphone che nel giro di qualche anno ha soppiantato i cellulari tradizionali, quelli «Nokia-style». Dopo anni in continua ascesa, però, l’iPhone ha perso smalto.

Nel secondo trimestre Apple ne ha venduti 40,4 milioni, 7 milioni in meno di un anno fa, nonostante la mossa di portare sugli scaffali un modello più piccolo e meno costoso, l’iPhone SE. Nello stesso periodo, Samsung ha venduto quasi 6 milioni di smartphone in più, raggiungendo i 77,6 milioni di unità e registrando gli utili più alti degli ultimi due anni.

Merito del successo del Galaxy S7, diretto rivale di iPhone, e del fratello S7 Edge, che gioca sulla particolarità dello schermo ricurvo. Stando ai ricercatori di Strategy Analytics, Samsung si conferma leader indiscusso del settore, detenendo il 22,8% del mercato mondiale degli smartphone che nel secondo trimestre ha registrato vendite per 340,4 milioni di unità, in crescita di un anemico 1% su base annua.

Segue Apple all’11,9%. Al terzo posto, con il 9,4%, c’è Huawei, che nel trimestre ha venduto 32 milioni di smartphone. Anche l’azienda cinese ha scommesso sull’innovazione per il suo telefonino di fascia alta, il P9, che ha una doppia fotocamera sviluppata con il colosso tedesco della fotografia Leica.

Proprio l’innovazione, che era stata il punto di forza, oggi sembra essere il tasto dolente di Apple. La prova del nove sarà a settembre, quando è attesa la presentazione del nuovo iPhone. Senza una buona dose di novità - e le indiscrezioni finora non vanno in questa direzione - sarà difficile per la Casa di Cupertino riguadagnare terreno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA