Dalmine, in manette spacciatore 23enne  Preso con 110gr. di cocaina «in vasetto»

Dalmine, in manette spacciatore 23enne
Preso con 110gr. di cocaina «in vasetto»

La Polizia ha perquisito anche la sua abitazione di Dalmine e denunciato il proprietario per favoreggiamento.

Durante la notte gli agenti della Squadra Mobile della Polizia di Bergamo ha arrestato un 23enne tunisino scoperto con 100 grammi di cocaina. Il giovane era già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato notato dagli agenti mentre usciva da un immobile a Dalmine in via Fossa e con fare sospettosi dirigeva in alcune zone campestri ed incolte site tra Treviolo e Presezzo. Dopo averlo seguito in aperta campagna, l’uomo è stato fermato proprio dove aveva nascosto la droga già suddivisa in dosi e pronta per essere spacciata al dettaglio.

Gli agenti hanno così provveduto a perquisire anche l’abitazione del 23enne, trovando altra cocaina e 215 euro, ritenuto il ricavato dell’attività di spaccio. In casa anche un bilancino di precisione e vario materiale usato per il confezionamento. Il tunisino è stato quindi arrestato e portato in carcere. Nel contempo è stato anche denunciato per favoreggiamento un italiano di 53 anni proprietario dell’abitazione in cui risiedeva lo spacciatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA