Scalo di Orio, interventi antirumore Si terrà conto anche della densità abitativa

Scalo di Orio, interventi antirumore
Si terrà conto anche della densità abitativa

Il Consiglio di amministrazione di Sacbo ha dato indicazione ai tecnici della società di procedere all’elaborazione di un algoritmo che prenda in considerazione anche la densità abitativa delle zone interessate dal sorvolo dei velivoli.

Un ulteriore parametro che, unitamente al livello di rumorosità (compreso tra i 60 e i 65 decibel), consentirebbe di intervenire in modo più puntuale sul territori, allargando il fronte anche ai quartieri del capoluogo.

Una modifica parziale dei criteri che ora verrà ulteriormente affinata così da provare ad arrivare ad un’estensione delle misure di mitigazione sul territorio. Con gli attuali criteri, che non tengono conto della densità abitativa, gli interventi riguardavano prevalentemente Orio al Serio, Grassobbio e Seriate. La procedura, come detto, è solo ai primi passi e non si annuncia comunque semplice: una volta trovata la quadra e definita anche l’entità economica dell’intervento, Sacbo vedrà di reperire le risorse necessarie che andranno ad aggiungersi ai circa 10 milioni stanziati in questi anni.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA