«Se fosse d’oro la raccoglieresti?» Scanzo, la «cacca» è arte e sensibilizza

«Se fosse d’oro la raccoglieresti?»
Scanzo, la «cacca» è arte e sensibilizza

Campagna provocatoria per educare i cittadini al rispetto del suolo pubblico e a raccogliere gli escrementi del proprio cane.

«Installazione temporanea-impulsiva per far riflettere la comunità su un problema molto diffuso ...... e sperando che intervenga!!!!!».

Così su Facebook Davide Casati, sindaco di Scanzorosciate, presenta la nuova iniziatibva del comune che vuole sensibilizzare i cittadini verso comportamenti virtuosi. Si parla di un progetto lungo cinque mesi nei quali attraverso alcune installazioni artistiche si porteranno a conoscenza dei cittadini alcune tra le problematiche di non rispetto degli spazi pubblici.

Il via è affidato all’opera «La cacca», una piazza del paese è disseminata di finti escrementi animale in oro e vicino al cestino campeggia un cartello con scritto: «Opera. La cacca del tuo cane. Installazione temporanea e impulsiva. Quante volte ti è capitato di vedere o pestare una deiezione canina? Questa installazione è un gioco che parte dalla domanda: cosa bisogna fare per far raccogliere la cacca dei cani dai loro padroni? Se fosse d’oro chiunque la raccoglierebbe! Raccogli anche tu una cacca d’oro. Buttala nel bidone o portala a casa. Riporta all’ordine e al suo splendore questo luogo e quando il cane la farà per strada... raccoglila subito!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA