Il Ponte San Michele riapre in anticipo
Via libera alle auto dall’8 novembre

Il ponte sull’Adda fra Calusco e Paderno aprirà al traffico veicolare prima del previsto: l’8 novembre invece che il 7 dicembre.

Il Ponte San Michele riapre in anticipo Via libera alle auto dall’8 novembre
Il sopralluogo
(Foto di Colleoni)

Lo ha annunciato giovedì 5 settembre l’amministratore delegato di Rfi (Rete ferroviaria italiana) Maurizio Gentile durante il sopralluogo al cantiere per i lavori di manutenzione straordinaria del viadotto. Le parole di Gentile sono state accolte da un applauso. Un anticipo sui tempi era auspicato dal territorio. E così sarà: un mese non è forse molto, ma è sicuramente meglio di niente. Di sicuro risulta che fosse il massimo possibile viste le difficoltà che i lavori in corso sul ponte stanno riservando. E il sopralluogo organizzato da Rfi era proprio finalizzato a far prendere coscienza di ciò. Basta dire che i ponteggi sospesi sui quali gli operai stanno lavorando a 85 metri di altezza non possono essere montati su tutto il ponte. Devono essere di volta in volta spostati, sia a causa del vento sia per non appesantire troppo la struttura. Anche i teli utilizzati per evitare che le polveri generate dalla sabbiatura e fresatura non si diffondano nell’ambiente possono essere stesi solo a comparti: ciò per evitare l’effetto vela. Passato l’8 novembre si darà il via al posizionamento dei sostegni necessari alla riapertura del San Michele al passaggio dei treni al momento previsto e rimasto al novembre 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA