Bonate Sopra ricorda Gianni Villa «Ti pensiamo su un ponteggio nel cielo»
La chiesa parrocchiale di Bonate Sopra

Bonate Sopra ricorda Gianni Villa
«Ti pensiamo su un ponteggio nel cielo»

Stroncato da un malore mentre lavorava sul tetto della chiesetta di San Lorenzo, a Bonate Sopra, il paese lo ha ricordato con commozione. I funerali nella mattinata di sabato 30 giugno.

Sabato mattina nella parrocchiale di Bonate Sopra sono stati celebrati i funerali di Giovanni Villa, 66 anni, l’impresario edile di Bonate Sopra che giovedì mentre lavorava nel sottotetto della chiesetta di San Lorenzo è stato colpito da un malore che non gli ha dato scampo. Si è spento nella stessa mattinata all’ospedale «Papa Giovanni» e i familiari hanno acconsentito al prelievo delle cornee. Villa era molto conosciuto per la attività sia a Bonate Sopra che nei paesi dell’Isola.

Giovedì sera alla fine della seduta del Consiglio comunale il sindaco Massimo Ferraris lo ha ricordato: nei cantieri, nel lavoro edile, dopo gli affetti della famiglia è stato l’impegno di tutta la sua vita. Assessori e consiglieri comunali hanno espresso i propri pensieri: «Con il suo lavoro Gianni ha partecipato e contribuito a costruire e realizzare opere e strutture, per conto del Comune e della parrocchia, opere che sono pezzi di storia del nostro paese e della nostra comunità». «Ciao Gianni, ci hai lasciato troppo presto –ha aggiunto- la consigliera Loretta Biffi, capogruppo di minoranza –. Vogliamo pensarti ancora su qualche ponteggio, su in alto, oltre il cielo, sempre preso con il tuo lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA