Deve essere espulso, tenta la fuga e ferisce un carabiniere: arrestato

Deve essere espulso, tenta la fuga
e ferisce un carabiniere: arrestato

Un pregiudicato marocchino di 25 anni portato alle «Gavazzeni» per le visite di rito prima dell’espulsione prima ha cercato di scappare e poi, durante una colluttazione con un militare dell’Arma, gli ha causato una frattura del metacarpo.

Nella giornata di oggi, lunedì 5 agosto, i carabinieri della Stazione di Calusco d’Adda hanno arrestato un cittadino marocchino di 25 anni residente a Solza, pregiudicato per reati contro la persona e in materia di stupefacenti che gli sono costati la revoca del permesso di soggiorno e l’avvio delle procedure d’espulsione dal territorio italiano.

In particolare, dopo aver accompagnato l’uomo ala Clinica Gavazzeni di Bergamo per effettuare le previste visite mediche di rito per l’espulsione dal territorio italiano, lo stesso tentava la fuga uscendo da una porta antipanico della struttura, cercando di far perdere le proprie tracce. Un carabiniere ha cercato di fermarlo e, nella colluttazione con il giovane, ha riportato una frattura del metacarpo. Il marocchino è stato fermato e posto in sicurezza, poi arrestato per resistenza: domani, 6 agosto, il giudizio per direttissima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA